Cerca nel sito
HOME  / cuore
Emilia Romagna Gropparello castello fiabe viaggi romantici 

Gropparello: in Emilia Romagna il castello delle fiabe

Tra le colline di Piacenza ci si catapulta in un’atmosfera incantata, a tu per tu con l’antico maniero medievale tra sogni, favole e promesse d’amore

Castello Di Gropparello - Veduta Dalla Pergola Di Dionisio
Courtesy of©Castello Di Gropparello
Castello Di Gropparello - Veduta Dalla Pergola Di Dionisio
L'età è una questione puramente anagrafica. Esistono miti ed emozioni che non conoscono limiti: tutti, grandi e piccini, possono vivere di sogni cercando di aprire il famoso cassetto per rendere ogni desiderio una pura realtà. Quando la passione per quelle atmosfere principesche bussa, ad aprire la porta sono una nessuna e centomila località fiabesche che si trovano dislocate in tutto lo stivale. Sulle colline di Piacenza, a richiamare l’attenzione del popolo degli eterni romantici è Gropparello, paese la cui storia è strettamente connessa a quella del suo castello, una fortezza guelfa adagiata sopra un picco roccioso all’ingresso del borgo. Qui, in una cornice ricca di storia, ci si può ritagliare una fuga d’amore pronti a essere catapultati in dimensioni d’altri tempi dove vige una sola parola chiave, spensieratezza e perché no, ci si potrebbe ritrovare nel posto giusto al momento giusto per suggellare importanti promesse. 
Tra gli eventi d’autunno da prendere in considerazione, oltre alle solite sagre, è possibile appuntarsi una data, quella del 14 novembre 2015, una serata speciale in quanto da queste parti la notte si tingerà di fantasy con il “Percorso nel bosco e nel castello”, occasione in cui l’antico maniero medievale riaccenderà la fantasia in compagnia di oscuri personaggi, creature misteriose e formule magiche, il tutto sulle orme di Mago Merlino, Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda. 
 
Ovviamente non si può trascurare la componente appetito che viene soddisfatta tra gli spazi della Taverna Medievale là dove avrà luogo una cena in costume con tanto di animazione a tema. E ancora c’è tempo fino al 16 novembre per conoscere il suo bosco dove, ad attendere e sorprendere, un percorso entusiasmante allietato dalla presenza di cavalieri, fate, folletti ma anche streghe e lui, l’orco, da sconfiggere prendendo parte a un vero gioco delle parti in cui il bene lotta contro il male.

LEGGI ANCHE SULLE COLLINE DI PARMA IL CASTELLO DEGLI INNAMORATI
 
Quando cala la sera non c’è bisogno di rimettersi in marcia alla ricerca di un posto caldo dove pernottare: l’attenzione si sposta semplicemente alla Torre del Barbagianni, ovvero la Torre di Guardia, trasformata in suite di quattro stanze là dove, sospesa tra il ponte levatoio e il cortile centrale, ci si rilassa in un contesto arredato al fine di non deludere le aspettative: pareti tinte a calce, soffitti in travicelli di legno e tavelle di cotto, letto a baldacchino in ferro battuto, pavimento in cotto rosso ottocentesco e una vista mozzafiato. A portare quel tocco di modernità e comfort che non guastano mai, la doccia idromassaggio-amazzonica con cromoterapia, il salotto di lettura e un ingresso con angolo breakfast attrezzato.
 
Altrettando suggestiva l’atmosfera che si respira alla Locanda del Re Guerriero di San Pietro in Cerro: in quella che un tempo era scuderia e abituro di contadini e cocchieri, si trova un relais dalle mille e una notte dove si viene letteralmente rapiti dalla quiete della campagna piacentina, pronti ad andare a letto con l’arte visto e considerato che le 12 stanza che mette a disposizione sono arredate con opere di arte contemporanea provenienti dal MiM Museum in Motion.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100