Cerca nel sito
HOME  / cuore
Natale Italia alberi di Natale più belli 

Gli alberi di Natale più belli (e romantici) d'Italia

Oltre al presepe c’è di più. A rendere magica l'atmosfera, le luci degli alberi natalizi più originali dello stivale

Albero di Natale di Gubbio
Courtesyof©Castello di Petroia 
Albero di Natale di Gubbio
Il Natale è nell’aria: l’Italia intera si è vestita a festa per rendere ancora più suggestiva l’accoglienza della festività con luminarie, addobbi e, ovviamente, alberi di Natale. C’è chi va in giro desideroso di curiosare tra i presepi e chi, invece, vuole conoscere l'altro grande protagonista che, come tradizione vuole, accompagna durante tutte le feste. Chi ama fare le cose in grande a Gubbio si trova l’albero da guinness dei primati, il più grande del mondo con i numeri da capogiro: si parla infatti di 650 metri di altezza, oltre 300 sorgenti luminose multicolore e una stella di 1.000mq2. L’Albero di Natale di Gubbio, dedicato quest'anno all’organizzazione umanitaria internazionale Medici Senza Frontiere, dal 1981 viene allestito da un gruppo di volontari lungo il versante del monte Ingino con quei corpi illuminati pronti a regalare quel meraviglioso effetto cromatico più unico che raro. L’occasione è quella giusta per unire l’utile al dilettevole e ritagliarsi del tempo per fare visita al Castello di Petroia, affascinante maniero millenario che ha dato i natali a Federico da Montefeltro, perfetto anche per il pernotto dato che è stato trasformato dalla famiglia Sagrini, attuali proprietari, in un'importante struttura alberghiera che, proprio nel 2015, ha ricevuto il Certificato di Eccellenza di TripAdvisor. Le coppie in cerca di intimità possono puntare al Mastio, la parte più antica del Castello, là dove si trova la Torre che, nonostante la recente ristrutturazione, ha mantenuto il suo aspetto originale rivelandosi il posto giusto per immergersi in un'atmosfera d’altri tempi.
 
Anche Ferrara sotto Natale ha il suo asso nella manica, ovvero l’enorme albero in vetro di Murano, alto oltre 8 metri, allestito in Piazza Cattedrale e visitabile fino al 10 gennaio 2016. A raccontare la sua unicità sono i 1000 tubi di vetro illuminati opera del grande maestro vetraio Simone Cenedese: dopo aver sgranato gli occhi alla vista di tanto splendore, si procede con il Villaggio di Natale allestito in Piazza Trento e Trieste con tante casette in legno e gazebi dove fare spese mentre, per chi è a caccia di sport, in Piazza Verdi il divertimento attende sulla pista di pattinaggio. Impossibile non cogliere l’occasione per tuffarsi nella storia della famiglia degli Este e quale luogo migliore del Castello Estense per farsi suggestionare, tra storia e leggenda, dalle vicende che vedono protagonisti Parisina Malatesta, Niccolò III d’Este e figliastro di Niccolò, personaggi legati a intrighi di amore, odio e delitti. Per un tuffo nel Medioevo, uno degli scorci più suggestivi da visitare è Via delle Volte che, tra le facciate di mattoni, numerosi archi, passaggi sospesi ed edifici trecenteschi e quattrocenteschi, conduce alla scoperte di stradine più piccole, le romantiche, via Sacca, via Colomba e ancora via Crocebianca. Dopo tanto camminare, a dare riposo ai sensi è l’Hotel Duchessa Isabella, signorile residenza cinquecentesca dove, a rendere la vita più bella, ci pensano la SPA e le preziose sale del ristorante con quei soffitti a cassettoni con fregi in oro zecchino, autentiche porte laccate del '500, affreschi e opere della scuola ferrarese.

LEGGI ANCHE FERRARA LA GLORIOSA
 
L’inverno per molti è sinonimo di montagna: il romanticismo di un bel camino acceso è qualcosa a cui difficilmente si riesce a rinunciare: chi è a caccia di tradizione nell’area vacanze Alpe di Siusi si trova Castelrotto, antico borgo sito sull'altipiano dello Sciliar che, per l’occasione, sfoggia il suo lato fiabesco. Proprio qui, a partire dall’inizio dicembre 2015, per 4 weekend, si raccoglieranno casette in legno dai tetti spioventi, quelle dei tipici Mercatini che mettono in esposizione prelibatezze come gli Zelten, Stollen, Spekulatius, panforte, dolci alla cannella tradizionali, panpepato, creazioni artigianali etc.

LEGGI ANCHE LA MONTAGNA FESTEGGIA IL NATALE A CASTELROTTO

Per rendere ancora più rilassante e romantica la vacanza sulle Dolomiti si può optare per un soggiorno in un hotel dove, ad accogliere, è la tipica atmosfera altoatesina: piacevoli coccole sono quelle regalate dall’area wellness “Aiguana” dell’Hotel Lamm Castelrotto il cui nome è legato alle streghe dello Sciliar: oltre alla piscina coperta, tante le zone che urlano benessere come l’angolo delle erbe aromatiche, l’accademia delle erbe officinali, le saune, le vasche Kneipp oltre ai trattamenti pronti ad assecondare ogni esigenza. 
Saperne di più su CUORE
Correlati per Paese Italia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100