Warning: DOMDocument::load(): Premature end of data in tag articoli line 1 in /home/ts_siti/turismo.it/httpdocs/fileadmin/script/piu_visti/most.xml, line: 2 in /home/ts_siti/turismo.it/httpdocs/fileadmin/script/piu_visti/piuvisti.php on line 18 Corinaldo, il borgo del romanticismo marchigiano
Cerca nel sito
HOME  / cuore
Marche borghi italia Corinaldo 

Corinaldo, il borgo del romanticismo marchigiano

Il borgo delle Marche rivela sorprese inaspettate anche per le coppie

Pozzo di Corinaldo
©iStockphoto
Corinaldo, la piaggia con il pozzo
Quando una coppia sceglie di visitare le Marche ha solo l’imbarazzo della scelta. Una delle tantissime località che non si possono perdere è il paese di Corinaldo, celebre per essere la città natale di Santa Maria Goretti e per essersi fregiato, nel 2007, del titolo del Borgo più Bello d’Italia. Si tratta di un incantevole avamposto di epoca medievale, racchiuso da una cinta muraria che ne ha conservato l’aspetto originario e che l’ha tenuto sospeso nel tempo. Il centro storico è quindi circondato da merlature, torrioni e ronde che hanno saputo comunque integrare le novità rinascimentali con l'originaria struttura. Il risultato è una perfetta armonia e un’atmosfera tranquilla ideale per una  passeggiata romantica.

Vuoi scoprire un'altra località marchigiana? Ecco Porto Recanati

Una rinfrescante camminata sui cammini di ronda permette anche di ammirare la campagna circostante che si estende al di fuori della cinta, degna cornice di un soggiorno di coppia. Quasi 1 chilometro di mura storiche circonda e sostiene il centro storico medievale. Girovagando tra i vicoli ci si imbatte nelle piazze più belle dove si affacciano i principali edifici religiosi e i palazzi storici. Tra questi l’ex Convento degli Agostiniani risalente alla seconda metà del Settecento, oggi trasformato in albergo che conserva ancora il cortile dalle armoniche forme vanvitelliane; il Palazzo Comunale dello stesso periodo, di stampo neoclassico con un lungo loggiato; i vari palazzi nobiliari abbelliti nel corso del tempo che regalano grandi esempi di architettura. Tra le chiese da non perdere la Collegiata di San Francesco, del 1265; la Chiesa di Madonna del Piano, la più antica della città con l’abside e i resti della cripta databili tra il V e il VI secolo; la Chiesa dell’Addolorata, particolare per essere poggiata sulle mura urbane per due lati e il Campanile di San Pietro, che apparteneva all’antiche pieve demolita nel 1870 perché pericolante.

Leggi anche: Recanati, cosa rende speciale Villa Colloredo Mels

D’obbligo è anche scendere la scalinata della meravigliosa Piaggia con il pozzo, dove ogni anno viene rievocata la caduta del sacco di farina nel pozzo per mantenere viva un’antica tradizione. Le coppie in vena d’arte possono soddisfare le proprie curiosità tra i tesori dipinti della Pinacoteca e quelli tessuti della Sala del Costume, mentre i più curiosi possono andare alla scoperta, a soli 4 chilometri dal centro, dell’Antico Molino Patregnani del 1200. Per una cena con vista si può prenotare un tavolo in terrazza alla Cantina Langelina, dove vengono presentati piatti sfiziosi e gustosi con lo scenario di Corinaldo a fare da cornice. 
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
I più visti
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100