Cerca nel sito
HOME  / cuore
Marche Macerata Cingoli itinerario romantico

Cingoli, il Balcone delle Marche che fa innamorare

Il borgo in provincia di Macerata da sempre incanta tutti i suoi visitatori grazie alla splendida veduta panoramica

Panorama di Cingoli
©marchetravelling.com
Veduta panoramica di Cingoli
Fin dai tempi più antichi Cingoli, in provincia di Macerata, è sempre stato conosciuto come il Balcone delle Marche. Merito della sua vasta terrazza panoramica sulle mure castellane da cui la vista spazia su gran parte del territorio marchigiano con la cornice naturale del Mar Adriatico e del Monte Conero. E’ un gioiello tutto da scoprire, inserito nel circuito dei Borghi più belli d’Italia, ideale anche per una passeggiata romantica. Conviene entrare nel centro storico a piedi lasciata l’auto al parcheggio di Porta Pia. In poco tempo si arriva su Corso Garibaldi, l’asse principale della città, su cui si affaccia il Palazzo Castiglioni. Qui nacque Francesco Saverio, passato alla storia come Papa Pio VIII, e vi sono conservati importanti cimeli di famiglia. L’importante abitazione patrizia venne costruita alla fine del secolo XVII ma anche notevolmente rimaneggiata negli anni centrali del secolo XIX.

Leggi anche: COSA RENDE SPECIALE LO SFERISTERIO DI MACERATA

Salendo fino a Piazza Vittorio Emanuele si ammira la Torre dell’orologio che sporge dal Palazzo Municipale e la seicentesca Cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta. Il centro storico è ricco di palazzi e chiese importanti che meritano una sosta. Tra questi la Collegiata di Sant’Esuperanzio, una piccola chiesa romanico gotica in pietra arenaria e brecciato rosa che spicca per la sua semplicità e la Chiesa di San Domenico che custodisce una Madonna del Rosario e Santi opera di Lorenzo Lotto. Palazzetto Silvestri è un edificio di modeste dimensioni che si distingue per il fastigio che sormonta il portale. Più sontuoso Palazzo Cima della Scala, dimora nobiliare di una delle più illustri famiglie locali.

Leggi anche: MARCHE: 5 ITINERARI A CACCIA DEI SAPORI PIU' TIPICI

Significativa è anche la Fontana di Maltempo, elegante fontana pubblica rinascimentale con un’enigmatica simbologia del motivo centrale. Il Cassero è la fortezza comunale costruita a presidio della città con i materiali delle dimore delle famiglie patrizie che, nel corso della sua storia, ha ospitato anche il carcere mandamentale. Quando, alla fine della passeggiata, è lo stomaco a chiamare allora basta accontentarlo. Il Ristorante dei Conti è immerso nel verde di un grande giardino su un colle ricco di fascino e storia e regala agli ospiti una veduta straordinaria. Da anni è il punto di riferimento per chi ama la buona cucina che utilizza le migliori materie prime locali per proporre piatti della tradizione rivisitati. Per la notte ci si può fermare in località Trovigginao dove il B&B Anna Smorlesi dispone di deliziose camere in pietra arredate con mobili d’epoca e letti in ferro battuto. 
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Marche
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100