Cerca nel sito
HOME  / cuore
castel di tora itinerari romantici lazio rieti lago del turano

Castel di Tora: i paesaggi più belli del Lazio

Fuga romantica in uno dei Borghi più Belli d'Italia alla scoperta di scenari lacustri e scorci dalle suggestioni medievali

castel di tora rieti lazio lago turano borgo torre ponte natura
Courtesy of Pippo-B/Wikipedia Creative Commons CC BY SA 3.0
Castel di Tora
Chi lo visita si innamora dei suoi paesaggi, da molti definiti i più belli del Lazio. Adagiato sulle sponde del lago artificiale del Turano, Castel di Tora è uno dei Borghi più Belli d'Italia e, dall'alto del colle su cui è abbarbicato, regala scenari incantevoli che si specchiano nelle acque del bacino, incorniciato da fitti boschi dominati dal Monte Navegna, dalla cui sommità, nelle giornate più limpide, si può osservare persino la cupola di San Pietro a Roma. In un contesto così piacevole è impossibile non lasciarsi conquistare dalle atmosfere accoglienti, intime e cariche di storia e di tradizione che sprigionano da questo piccolo borgo di 300 abitanti dalle suggestioni medievali. Passeggiando mano nella mano ci si lascia avvolgere dal romanticismo che pervade ogni scorcio. Che si cammini sulle sponde del lago, o che si esplorino gli stretti vicoli di pietra, la bellezza di questa località riempirà di poesia ogni piccola fuga romantica con la propria metà.

Esplorando il borgo si godrà della piacevole sensazione di fare un tuffo nel Medioevo. La torre poligonale della fortezza, che domina una roccia a strapiombo sul lago, risale nientemeno che all'XI secolo mentre le quattrocentesche torrette di via Torano e di via Cenci svelano le vestigia dell'antica cinta muraria. L'intero borgo è un trionfo di case in pietra locale a vista con coperture in legno e manto in coppi di laterizio, in pieno stile rurale medievale, mentre nell'aria aleggia il profumo di timo e di ginestre. Magnifica la chiesa di San Giovanni Evangelista, con i suoi affreschi cinquecenteschi ed il pittoresco campanile su cui crescono violaciocca e mentuccia, così come il settecentesco palazzo adiacente la torre poligonale. Una volta giunti nella piazza principale, lo sguardo è rapito dalla sorprendente vista panoramica sul lago e dalle forme della fontana del Tritone, risalente alla fine del XIX secolo.

E per lasciarsi travolgere dalla sensazione di trovarsi in un luogo dal fascino surreale sospeso nel tempo e sulle placide acque del lago, vale la pena raggiungere l'incantevole Borgo di Antuni che sorge su una piccola penisola collegata alla terraferma da un istmo. Il piccolo borgo cinquecentesco custodisce il bel Palazzo del Drago, risalente al XV secolo, oltre allo scenografico eremo di San Salvatore che si erge su una parete a picco sul lago.

Prima di abbandonare questo piccolo angolo di paradiso, vale, infine, la pena sedersi al tavolo di una delle tradizionali trattorie vista lago e lasciarsi deliziare dai piatti preparati con i prodotti del territorio che spaziano dai particolari “fagioli a pisello”, coltivati solo da queste parti, ai formaggi, ai tartufi, ai funghi, sino al saporito pesce di lago. Tra le specialità da assaggiare, il Polentone condito con sugo di magro di baccalà, aringhe, tonno e alici, e gli stragliozzi, un particolare formato di pasta lavorata a mano.

Leggi anche:
5 Parchi italiani per escursioni tra natura e storia
Non i soliti parchi: 5 aree verdi con sorprese artistiche
5 itinerari a caccia di misteri, storie e leggende

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati