Cerca nel sito
HOME  / cuore
umbria borghi itinerari romantici

Acquasparta, borgo del Rinascimento umbro

Una passeggiata nel borgo consente di fare un romantico tuffo tra Medioevo e Rinascimento

acquasparta umbria borghi
Courtesy of ©Manuelarosi/Wikimedia Commons CC BY SA 4.0
Acquasparta
Basta poco per trasformare un bel viaggio in una piacevole fuga romantica. Basta trovare le artmosfere giuste. Chi sceglie l'Umbria per le proprie vacanze può andare sul sicuro perchè gli splendidi borghi della provincia di Terni e Perugia sembrano luoghi senza tempo in cui, semplicemente passeggiando, si può rimanere letteralmente incantati dalla bellezza che sprigiona da ogni scorcio, regalando momenti di intimità e conteplazione da godere assieme alla propria dolce metà. Acquasparta non fa eccezione. Inserita, non a caso, nel prestigioso circuito dei Borghi Più Belli d'Italia, la cittadina della provincia di Terni è in grado di ammaliare i suoi visitatori con la sua lunga storia e le suggestioni medievali e rinascimentali che emanano dai suoi palazzi più belli.

Adagiata su un'altura a 350 metri sul livello del mare, il borgo domina la Valle del Naia, un affluente del Tevere, donando preziose acque minerali provenienti dalle sorgenti dell'Amerino e Furapane. Acquasparta nacque, con ogni probabilità, come "pagus" romano lungo la via Flaminia, come testimonierebbe la presenza, appena sotto il paese, dei resti di un ponte romano sul quale è stata edificata la chiesa di S. Giovani in Butris, risalente al XIII secolo e già proprietà dei Cavalieri di Malta. Proprio per la sua ricchezza di acqua e per la posizione stragica, infatti, si pensa che la cittadina fosse utilizzata come luogo di sosta dalle truppe romane durante gli spostamenti.

Ma è in epoca rinascimentale che Acquasparta raggiunse il massimo del proprio splendore. Risale, infatti, proprio a quel periodo il palazzo più bello e rappresentativo del borgo. Si tratta di Palazzo Cesi, progettato nel 1564 da Gian Domenico Bianchi ed ultimato, probabilmente, attorno al 1579. Magnifica dimora del Duca Federico Cesi, il Palazzo, oggi magnificamente conservato, fu sede dell'Accademia dei Lincei ed oggi ospita esposizioni e convegni all'interno delle sue splendide sale adornate da affreschi degli Zuccari e soffitti a cassettoni finemente intagliati.

Altrettanto interessante la chiesa di San Francesco, risalente al 1294, dall'aspetto semplice conferito dalle tipiche linee romanico-gotiche delle chiese francescane umbre, così come la seicentesca chiesa della Madonna del Giglio (nota anche come Madonna del Crocifisso). Allo stesso periodo risale anche la splendida chiesa del Ss. Sacremento, prezioso esempio di architettura seicentesca che, al suo interno, custodisce un mosaico romano proveniente dall'antica città di Carsulae incastonato nel pavimento.

Adagiate tutte attorno, come ad incorniciare il bel borgo umbro, le otto frazioni non risulteranno meno ricche di attrattive. Da non perdere, tra le altre, il Castello di Casigliano comprendente la località di Selvarelle, la caratteristica frazione di Rosaro, il bellissimo castello feudale di Portaria, e la turrita frazione di Macerino, a cavallo di un importante nodo stradale che immetteva nella valle di Spoleto. E per concludere in bellezza una giornata alla scoperta del borgo e dei suoi dintorni, l'appuntamento è in uno dei ristoranti di Acquasparta dove gustare deliziosi piatti a base di tartufo, olio e castagne, oppure i tipici picchiarelli, una pasta fatta in casa da condire con sugo piccante, e le pizze al testo, sfiziose torte salate cotte su testi in ghisa da farcire con i formaggi e gli affettati umbri o con verdure.

L'Umbria è una vera e propria terra di sapori. Scopri su TuttiGusti (La Stampa) un vino speciale da gustare durante il soggiorno tra le bellezze della regione

Leggi anche:
70 modi di mangiare bene in Umbria
Strada dei vini del Cantico
Umbria: dagli Etruschi con un primato

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
CORPO
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100