Cerca nel sito
Verona: monumenti da non perdere

Verona, la porta d'Italia

Una delle città più belle e antiche del nostro paese, dalla storia millenaria e dalla felice posizione geografica, ricca di arte e patria della coppia di innamorati più famosa di tutti i tempi: tutto questo è Verona, la "porta d'Italia".

Verona
courtesy of ©Verona.com
E’ stata definita la “porta d’Italia”, grazie alla sua posizione geografica, al centro delle principali vie di comunicazione nazionali ed europee; il notevole sviluppo industriale e commerciale, la presenza di prodotti enogastronomici rinomati a livello internazionale e le numerose manifestazioni di richiamo fanno di Verona una città multiforme e da esportazione. Colonia romana già a partire dal I sec. a.C., è ricca di testimonianze di quel periodo: porte, archi e il Ponte Pietra a cinque arcate, ricostruiti con grande cura dopo i danni subiti durante la Seconda Guerra Mondiale, fanno di Verona la città più “romana” dopo Roma. A cominciare naturalmente dal suo simbolo, l’Arena, il terzo anfiteatro romano per grandezza, dopo il Colosseo e l’anfiteatro di Capua. Costruito agli inizi del I sec. d.C. e dotato di un rivestimento esterno in mattoni e pietra veronese colorata, ha le gradinate interne perfettamente conservate. D’altro canto i veronesi amavano particolarmente il loro monumento, tanto da istituire, alla fine del XVI sec., la magistratura dei Conservatores Arenae, che doveva occuparsi della manutenzione. Nel Medioevo, Verona si costituisce Comune: per le arti e la cultura comincia un periodo di splendore che culminerà nel XIV sec., durante la dinastia scaligera.. In particolar modo l’architettura ci ha lasciato alcune tra le più belle e maestose costruzioni del romanico e del gotico, come la chiesa di S. Maria Antica (il cui nucleo originario risale al VII sec.) e S. Zeno Maggiore, mirabili esempi di stile romanico, o il Duomo, dalla facciata frutto di una commistione di materiali e stili. Il gotico trova invece la sua massima espressione nelle Arche Scaligere, le tombe dei signori della dinastia, tra le quali si distingue quella di Cangrande I, il più importante monumento della scultura veronese del ‘300, sormontata dalla famosa statua equestre. E agli Scaligeri si devono anche altre grandiose costruzioni del periodo, tra cui il Castelvecchio, eretto nel 1354 a scopo di difesa e oggi sede del Museo Civico, e il vicino Ponte Scaligero a tre arcate, in mattoni e dotato di alte merlature. Verona non è però solamente maestose chiese e mura imponenti: la città romantica di Romeo e Giulietta si può assaporare visitando quella che, secondo la tradizione, fu la casa dell’eroina shakespeariana. L’alto edificio in Via Cappello, a pochi passi da Piazza Erbe, risalente forse al XIII sec., sfoggia il leggendario balcone restaurato nel 1935 e accanto una lapide reca il famoso passo della tragedia in italiano e inglese. Poco importa se la leggenda sia o meno fondata: la suggestione dei luoghi rende comunque la visita di Verona un viaggio indietro nel tempo.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100