Cerca nel sito
Lago di Ledro Museo delle Palafitte

Trentino, dalle acque del lago emerge un villaggio di palafitte

Il Museo delle Palafitte del Lago di Ledro offre un interessante e affascinante spaccato sull'Età del Bronzo trentina

Museo delle Palafitte<br>
istockphotos
Museo delle Palafitte Lago di Ledro
Tra i più pittoreschi, cristallini, idilliaci laghi trentini vi è senza dubbio quello di Ledro, che si trova non lontano dall’estremità settentrionale del Lago di Garda. Ma non è solo la bellezza scenica a fare di questo un luogo interessante e una meta perfetta per un’escursione. Sulle sue rive sorge infatti una delle più importanti (e pittoresche) testimonianze dell’epoca preistorica, che il Museo delle Palafitte del Lago di Ledro rappresenta e custodisce. Sulla sponda orientale del lago infatti sono tornati alla luce i resti di un villaggio di palafitte dell’Età del Bronzo, oltre ai resti di oggetti di uso comune che risalgono a migliaia di anni fa.

Nel 1929 il livello delle acque del Lago di Ledro si abbassò in seguito alla messa in funzione della nuova centrale idroelettrica di Riva del Garda. Grazie al ritiro delle acque fu possibile osservare la presenza di strutture lignee che punteggiavano la sponda del lago, ma quando la portata idrica si rialzò esse furono nuovamente sommerse. Poco meno di 10 anni dopo (’36-’37), una grave siccità fece ritirare nuovamente le acque del lago, questa volta permettendo di osservare (e iniziare i lavori di scavo e recupero) ben 10.000 pali disposti in maniera inequivocabile: si trattava evidentemente di un villaggio palafitticolo. La datazione risale al 2.200 – 1350 a.C.: un vero ‘miracolo’ che il legno si sia conservato per tanti anni, dovuto al tipo di argilla limacciosa del lago che ha conservato i reperti lignei. Oltre alle palizzate delle costruzioni, sono tornati alla luce oggetti lignei, tessuti, reti da pesca, una straordinaria canoa, numerose suppellettili, opere di artigianato e monili di bronzo.

Il tutto è conservato e visibile presso il Museo delle Palafitte del Lago di Ledro, recentemente riaperto dopo un restyling che lo ha reso ancora più spazioso, luminoso, moderno ed ecosostenibile (ha ricevuto la certificazione Leed Gold che ne attesta lo standard di eccellenza green). Si tratta di una sezione del MUSE e fa parte della rete ReLED, rete museale dell’area compresa tra i laghi di Ledro, d’Idro e di Garda. Ma oltre al museo stesso, che espone i reperti e racconta la storia dei nostri antenati vissuti sulle sponde del lago, è assolutamente imperdibile la visita al villaggio palafitticolo ricostruito. Un sistema di palafitte e passerelle permette di entrare nelle abitazioni dell’Età del Bronzo e osservare gli oggetti e l’arredamento di queste antiche dimore. In occasioni speciali è anche possibile assistere a laboratori e rappresentazioni a tema.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati