Cerca nel sito
Recoaro Terme Chiamata di Marzo tradizioni

Recoaro Terme, omaggio alla tradizione cimbra

La città in provincia di Vicenza l’ultima domenica di febbraio ospita La Chiamata, una festosa manifestazione che vede sfilare centinaia di figuranti in costume

Tradizione cimbra
©Chiamata di Marzo
Recoaro Terme, Chiamata di Marzo
In provincia di Vicenza, nell’alta Valle dell’Agno, si trova una località nota a tutti per le acque minerali, alcune delle quali commercializzate ed altre utilizzate nelle terme delle Fonti Centrali sin dalla loro scoperta nel 1689. Stiamo parlando di Recoaro Terme, che al di là delle cure termali ogni due anni si pone al centro dell’attenzione per una tradizione che si rinnova con una spettacolare sfilata. L’ultima domenica di febbraio degli anni pari avviene quella che si chiama la Chiamata di Marzo, ovvero una grande ed originale manifestazione che vede sfilare per le vie centinaia di figuranti in costume: a gruppi, a piedi o su carri allestiti con sontuose scenografie, il tutto per mettere in mostra una straordinaria serie di oggetti, attrezzi e testimonianze della civiltà e della tradizione cimbra.

Leggi anche: WEEKEND DI GUSTO: 5 SAPORI TIPICI DEL VENETO IN 5 TAPPE

Come i montanari della valle dell’Agno che erano soliti scendere dai loro borghi per dirigersi a valle svegliando la primavera con strumenti di fortuna come pentole, piatti e campanacci, ancora oggi avviene questa particolare e rumorosa sfilata che presenta anche prodotti di montagna tipici tra cui salsicce, polenta, gnocchi al formaggio e ottimo vino. Tantissimi carri e centinaia di figuranti sono pronti a riprodurre scene della vita contadina che richiama una grande folla pronta ad ammirare le bellezze dell’antica civiltà rurale recoarese.

Leggi anche: VENETO, UNA GIORNATA AL MUSEO DELLA GRAPPA

I cimbri erano una tribù germanica o celtica che invasero il territorio della Repubblica romana alla fine del II secolo a.C. In età medievale discesero da nord e colonizzarono queste zone del Veneto che ancora oggi, nel nome dei luoghi e in alcune consuetudini tramandate dalla tradizione, rivelano alcune antiche radici germaniche. La Chiamata di Marzo è quindi particolarmente sentita, la circostanza più rinomata di Recoaro dopo le acque termali e il termalismo, che identifica la Conca Recoarese per il suo forte legame con la tradizione cimbrica. Per quest’edizione targata 2016 si prevedono già numeri da record, con il primato di iscrizioni di 1580 figuranti e 80 carri. Il clou dell’evento è previsto per domenica 28, quando già dalle 9:30 alcuni carri vengono posizionati  in centro e inizia l ‘animazione di gruppi folcloristici. La grande sfilata prende il via alle 14 e si prosegue nel pomeriggio con altra musica e la premiazione della vetrina più bella e dei carri. A chiudere la serata il tradizionale e suggestivo falò.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100