Cerca nel sito
Matino Festa di San Giorgio

Salento, Matino celebra San Giorgio

La cittadina in provincia di Lecce è famosa per le celebrazioni in onore del Santo Patrono

Matino, statua di San Giorgio
Courtesy of ©Comitato 2.0 San Giorgio Matino / Facebook
Matino, Statua di San Giorgio
Matino è un piccolo comune a sud di Lecce, dalla quale dista una quarantina di chilometri. Passeggiare per le sue strade significa incontrare diverse chiese come l’antica chiesa medievale dedicata a San Giorgio di origine cinquecentesca, la Chiesa della Pietà del 1620, la Chiesa del Crocefisso della fine del Seicento, la Chiesa dell’Addolorata datata 1738 e la Chiesa del Carmine, risalente all’epoca bizantina-normanna. E’ al Santo Patrono di Matino, ovvero San Giorgio, che la cittadina dedica una celebrazione particolarmente sentita con festeggiamenti che quest’anno cadono il 28, 29 e 30 aprile. Si tratta infatti della grande festa patronale che la comunità festeggia sin dal 1867 rinnovando ogni anno la devozione al prode cavaliere che mostrò il suo valore sconfiggendo il terribile drago.

In Puglia scopri anche Grottaglie

E lo fa con sontuose celebrazioni di eventi religiosi e civili, tra cui spicca la processione che attraversa le vie del paese con il simulacro del Santo accompagnato dalla banda Municipale. Leggenda vuole che in un grande stagno di una città libica vivesse un drago che emetteva fuoco dalle narici uccidendo gli abitanti. La popolazione, per placare l’ira del mostro, sacrificava due pecore al giorno fino a quando gli animali iniziarono a scarseggiare e fu costretta a soddisfare il drago sacrificano due giovano estratti a sorte. L’infausto destino sembrò toccare anche alla figlia del sovrano ma, fortunatamente, il valoroso Giorgio intervenne e trafisse il drago con la sua spada salvando la città. In cambio chiesa la conversione al Cristianesimo degli abitanti, che puntualmente avvenne.

Leggi anche: La Puglia tra storia ed arte in 5 tappe

Fu cosi che Matino divenne devota a San Giorgio, che tuttora è patrono di scout, schermitori, armaioli, soldati, cavalieri, arcieri, sellai. Le celebrazioni di aprile prendono il via, nello spirito della tradizione, domenica 28 con la fiera mercato allestita tra via Caduti di via Fani e largo Caduti di Nassiriya. Alle ore 11 l’apertura ufficiale del festeggiamenti presso il monumento dedicato a San Giorgio, su viale Italia, con l’animazione scenografica degli sbandieratori e musici e della banda municipale. A partire dalle 20 la suggestiva processione “intorciata” e, arrivando alla mattinata seguente, dalle ore 10 ancora tradizione e fede con la processione della “Benedizione dei campi”. Balli, concerti e musica si susseguono anche fino a lunedì mentre, per l’occasione, Piazza San Giorgio è pronta ad ospitare lo spettacolo di Giocvanni Cacioppo, comico di Zelig e Colorado. A conclusione dell’evento lo spettacolo pirotecnico di martedì 30 alle ore 21. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Puglia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100