Cerca nel sito
location Rosso Mille Miglia film luoghi 

Rosso Mille Miglia: la leggenda di Brescia e dintorni 

Il film di Claudio Uberti racconta il fascino delle Mille Miglia, la celebre corsa d'auto d'epoca  che svela e valorizza anche il territorio italiano

Socialmovie
Da Brescia a Roma, passando per Ferrara, Rimini, Siena, Parma e tanti altri centri italiani grandi e piccoli: queste alcune tappe dell'ultima edizione della Mille Miglia, corsa 'di lunga distanza' che si disputa in Italia dal 1927. E per quanto il percorso sia cambiato più volte negli anni, il fascino di quella che oggi è diventata una "gara di regolarità per auto d'epoca" è rimasto immutato. Come i suoi protagonisti. Oggi anche di un film che li porta sul grande schermo.

In Rosso Mille Miglia, del quarantenne Claudio Uberti da Chiari (in provincia di Brescia), insieme a Martina Stella, Remo Girone, Fabio Troiano e Francesca Rettondini ci sono anche loro: Bugatti, Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Bentley, Chrysler, BMW, Mercedes, Maserati, Fiat, Ferrari, Jaguar e Aston Martin. 438 auto, al via lo scorso maggio, tutte rigorosamente degli anni '30, '40 e '50.

"Una leggenda dell'automobilismo", come la definisce lo stesso regista, che ha voluto raccontarla "mescolando passione, amore, concretezza, spirito sportivo e un pizzico di goliardia: tutti aggettivi che hanno reso la Mille Miglia La corsa più bella del mondo", citando la storica definizione dell'Ingegner Enzo Ferrari. Ma soprattutto rispettando le location originarie, che sono anche quelle della propria infanzia. Ci sono infatti Brescia e la Franciacorta (le cui viste si ammirano nelle scene in esterna realizzate a Borgonato) al centro della produzione, con la quale si è voluto "valorizzare il territorio" e "far conoscere al mondo non solo la corsa, ma l’ingegno, la passione, l’artigianalità che rendono famosa l’Italia agli occhi del mondo", come aveva dichiarato proprio l'Uberti, ricordando di aver assistito alla sua prima 'Mille Miglia' all'età di sei anni, in Viale Venezia.

E proprio in quelle strade, dal 18 agosto scorso, si son mosse le macchine - questa volta 'da presa' - tra vicolo San Clemente e piazza Tebaldo Brusato, fino all'Hotel Vittoria di Via Dieci Giornate, dove il cast ha soggiornato e stabilito il quartier generale, nella splendida Sala Gardenia, sfruttata anche per le scene della conferenza stampa di presentazione della Freccia Rossa. "Nell’edizione 2014 della Mille Miglia, il territorio veneto è stato particolarmente segnato dal passaggio della Freccia Rossa, per omaggiare la calorosa accoglienza e l’entusiasmo che da sempre accompagnano la Freccia Rossa in quelle zone - erano state le parole di Roberto Pagliuca, direttore marketing di 1000 Miglia S.r.l. – e ha fatto tappa a Padova la prima sera della Corsa. E il film, che intende proporre in chiave di verosimiglianza le scene di entusiasmo dell’edizione 2014, non poteva fare a meno di programmare le riprese negli stessi luoghi in cui le auto sono sfrecciate nel maggio scorso”.

Tutti d'accordo quindi, sullo spirito alla base del progetto. Che si è spinto poi in Veneto, a Padova, scelta per la fine delle riprese e per le scene di festeggiamenti per l'arrivo in città delle affascinanti e storiche vetture. Ma anche a Portogruaro, al centro della Venezia Orientale, che ha offerto alla finzione cinematografica le location per Casa Marzotto, nome da sempre vicino alla corsa, e oggi anche al film, essendo stata tra i main sponsor della produzione con il Gruppo Vinicolo Santa Margherita, il Gruppo Metelli, The Classic Car Trust, Gruppo Vinicolo Santa Margherita, Mercedes Benz e Chopard. Tanti nomi per un obiettivo comune, quello di ricordare le bellezze di una zona che continua a merita di esser percorsa e (ri)scoperta.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati