Cerca nel sito
Patrimoni Unesco: Roma centro storico

Roma, un centro storico da leggenda

Dai simboli più celebri alle leggende famose: i Siti Unesco che rendono grande la Capitale

Scorcio del Foro Romano
©iStockphoto
Roma, il Foro Romano di sera
Il centro storico di Roma, l’area racchiusa tra le mura aureliane a sinistra del Tevere e le mura gianicolensi a destra, comprende ben 25 mila punti di interesse ambientale ed archeologico e, con le proprietà extraterritoriali della Santa Sede e della Basilica di San Paolo Fuori le Mura, è Sito Unesco sin dal 1980. Sono tanti e sotto gli occhi di tutti i motivi che la rendono una città unica al mondo. E’ da oltre duemila anni doppia capitale, politica e religiosa. Come luogo del potere dell’impero, che si estendeva attraverso tutti i territori del mondo fino ad allora conosciuto, Roma ha rappresentato un centro di civiltà di notevole diffusione le cui maggiori espressioni sono in campo giuridico, linguistico e letterario, fondamento della cultura occidentale. Inoltre è il luogo simbolo e meta privilegiata di pellegrinaggio fin dai primi secoli e ininterrottamente ancora oggi grazie alla presenza delle tombe degli Apostoli, di santi e Martiri e per essere sede dei Pontefici Romani.

Leggi anche: I monumenti più antichi di Roma che ancora resistono nel tempo

L’intero Centro Storico testimonia il succedersi ininterrotto di tremila anni di storia dell’umanità. Interessante da notare la ricchezza di tipologie edilizie: si passa dalle realizzazioni civili come Fori, Terme, cinte murarie e palazzi a quelle religiose, dalle basiliche paleocristiane alle chiese barocche, fino alle opere idrauliche come acquedotti, fontane, argini del Tevere. Le realizzazioni di Età Romana sono state modello universale non solo nell’antichità ma in tutti i periodi successivi e gli edifici, le chiese, i palazzi, le piazze e le opere pittoriche e scultoree che che li arricchiscono rappresentano un punto di riferimento indiscusso in tutto il mondo, cosi come il valore dei siti archeologici. Il Sito Unesco comprende i monumenti dell’antichità come il Colosseo, il Pantheon e il complesso del Foro Romano e dei Fori Imperiali, le fortificazioni costruite nei secoli come le mura della città e Castel Sant’Angelo, i progetti urbani delle età rinascimentale e barocca fino ai tempi moderni tra cui l’area sistina con il sistema del Tridente, da Piazza del Popolo a Piazza di Spagna e Piazza Navona, fino agli edifici civili e religiosi con la ricchezza delle loro opere.

Leggi anche: Roma, le meraviglie dei giardini di Palazzo Colonna

Tra questi sfilano il Campidoglio, Palazzo Farnese, Palazzo del Quirinale, l’Ara Pacis, le Basiliche maggiori come San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo fuori le mura. Famosa in tutto il mondo è anche la leggenda che vuole che a fondare Roma sarebbero stati, nel 753 a.C, i due fratelli, Romolo e Remo, allattati dalla famosa Lupa. Non riuscendo a scegliere il luogo di fondazione della loro città lasciarono fare al destino, ovvero osservando il volo degli uccelli. Romolo ne vide dodici sul Palatino, mentre Remo solo sei su un’altra collina. Per delimitare la nuova città, Romolo tracciò un riquadro con l’aratro nell'area del monte Palatino e giurò che avrebbe ucciso chiunque avesse cercato di superare il confine. Remo disubbidì all'ordine di Romolo e attraversò con disprezzo la linea tracciata dal fratello. Fu così che Romolo lo uccise, e divenne il primo, e l’unico, re di Roma.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100