Cerca nel sito
Eventi a Roma teatro spettacoli dicembre 2015

Roma, Capitale del Teatro

In questo inizio di dicembre Roma si conferma nuovamente regina dei teatri, grazie alla prosa in scena al Quirino e all' India e al debutto del "Marchese del Grillo" al Sistina. In programma al Brancaccio anche un appuntamento con il balletto classico della compagnia Sofia City Ballet

La bella Addormentata<br>
http://www.sofiacityballet.com/
La Bella Addormentata, foto di scena
Da venerdì 4 dicembre arriva per la prima volta a Teatro la Commedia Musicale tratta dalla sceneggiatura del film di Mario Monicelli, Il Marchese del Grillo, diventato ormai un vero e proprio “cult”. Questa amatissima pellicola del 1981, prendendo ispirazione da una figura storica realmente esistita, racconta la Roma papalina di inizio ‘800 attraverso la sottile ironia, il sarcasmo e il divertimento del Marchese Onofrio del Grillo. In questa “prima” versione teatrale musicale Enzo Montesano è chiamato a prestare tutta la propria verve e il proprio carisma al personaggio del Marchese Onofrio del Grillo. Lo spettacolo, che vanta la firma registica di Massimo Romeo Piparo, vedrà il suo prestigioso debutto assoluto proprio al Sistina, palcoscenico “naturale” per ospitare Commedie così marcatamente popolari e amate dal pubblico romano.

Il 5 e il 6 dicembre sarà, invece, in scena al Teatro Brancaccio “La Bella Addormentata” del Sofia City Ballet, la prima compagnia privata bulgara di balletto classico creata nel 2009 con l'idea di unire migliori ballerini bulgari in una nuova compagnia di danza creativa. I solisti provengono dalle più prestigiose scuole come Rousse State Ballet, National Opera e Ballet di Bucarest, National Opera e Ballet di Sofia, Macedonian National Ballet. Alla corte di re Floristano, viene indetta una festa per il battesimo della principessa Aurora: vengono invitati cavalieri, dame e le fate buone del regno, che portano con loro doni per la principessa. Tra gli invitati però manca la strega Carabosse, non presente nella lista; per vendicarsi, nonostante le suppliche della corte, la maga getta una maledizione alla piccola: al sedicesimo anno di età, la principessa morirà pungendosi con un fuso. La fata dei Lillà però, non avendo ancora fatto il suo regalo, decide di modificare la maledizione: questa non morirà, infatti, alla puntura, ma sprofonderà solamente in un lunghissimo ed eterno sonno che avrà fine solamente grazie al bacio di un giovane principe.

Debutta al Teatro India l’8 dicembre in prima nazionale Lear di Edward Bond con l’adattamento e la regia di Lisa Ferlazzo Natoli. Lo spettacolo che vede sul palco Danilo Nigrelli, Fortunato Leccese, Anna Mallamaci, Emiliano Masala, Alice Palazzi, Pilar Perez Aspa Diego Sepe e Francesco Villano, affronta la questione tutta contemporanea dei confini e delle ferite su cui si sono edificate le controverse democrazie dell’Occidente. Non a caso nella vicenda tutto gira intorno a una compressione, a uno stato di pericolo diffuso, in cui Lear – autocrate paranoico – costruisce un muro per tenere fuori i nemici. Nello spettacolo si parla di violenza in tutte le sue forme, quelle private e quelle più sapientemente democratiche; di società che manipolano il concetto di violenza, rendendolo via via più minuzioso fino a farlo diventare accettabile.

Proseguono fino al 20 dicembre presso il Teatro Quirino le repliche di “Bisbetica, La bisbetica domata di William Shakespeare messa alla prova” che vede Nancy Brilli nel ruolo della protagonista con la regia di Cristina Pezzoli. Si tratta di un classico senza tempo, ineguagliato capolavoro di William Shakespeare che una rappresentazione travolgente e colorata da elementi popolari ed echi della commedia dell’arte ne fanno un evento da non perdere. Attraverso il gioco metateatrale la chiave registica sostituisce allo Sly di Shakespeare la compagnia facendola diventare il gruppo di attori che metterà in scena “La Bisbetica domata”. Lo spettacolo, ricco di momenti comici, guida in modo parallelo sia i destini degli attori sia quelli dei personaggi della commedia.

CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100