Cerca nel sito
Ravenna 1 - La capitale del mosaico

Ravenna, la capitale del mosaico

City break d'arte nella capitale italiana del mosaico dove, durante l'estate, anche le notti si illuminano a giorno.

Ravenna mosaici
Ufficio Turismo del Comune di Ravenna
Piccole tessere vetrose fanno di Ravenna una città famosa in tutto il mondo. La Capitale del mosaico, ultima capitale, nel V secolo, dell’Impero di Occidente, invita a scoprire nelle sue Basiliche e nei suoi Battisteri il più ricco patrimonio di mosaici antichi dei secoli che altrove si dissero “bui” (V e VI sec. d.C.). Per il grande significato delle sue immagini religiose, Ravenna compete con le più suggestive città d’Oriente e d’Occidente, da Costantinopoli a Gerusalemme, passando per Roma.

Ben otto sono gli antichi edifici ravennati che compaiono nella lista Unesco sotto la voce “Patrimonio dell’Umanità”: il Mausoleo di Galla Placidia, il Battistero Neoniano, Sant’Apollinare Nuovo, il Battistero degli Ariani, la Cappella Arcivescovile, il Mausoleo di Teodorico, la Basilica di San Vitale e Sant’Apollinare in Classe. Otto gioielli impreziositi dai mosaici, con la sola eccezione del Mausoleo di Teodorico.

Ravenna delle torri campanarie, dei mausolei e dei chiostri monastici è una città quasi santa, dal tocco artistico quasi divino, abbondante ed eterogeneo. Una città romana, gotica, bizantina, ma anche medioevale, veneziana e infine contemporanea, civile e ospitale, letteraria e musicale. Basta citare il prestigioso Ravenna Festival, evento di musica sinfonica ma non solo, che anima le estati ravennati dal 1990, o anche i nomi di Dante, che ha qui il suo sepolcro e Boccaccio, che vi ambientò alcune sue novelle.

Potremmo citare anche Klimt, che dalla bellezza di Ravenna trasse dichiaratamente ispirazione, o anche Hermann Hesse che, dopo averla visitata, dedicò alla città alcuni versi. Artisti e poeti dovettero apprezzare, oltre le atmosfere eleganti di una città d’arte, i paesaggi conturbanti di un ambiente immerso nella natura. Una magnifica pineta e un lungo lido sabbioso corrono infatti per chilometri sul mare Adriatico.

Gli importanti monumenti di Ravenna, solidi e imponenti, sono traccia visibile del ruolo che la città ha svolto in passato, durante varie epoche, come polo politico, culturale e commerciale. Tre volte capitale – dell'impero romano d'occidente, di Teodorico re dei Goti e dell'impero di Bisanzio in Europa – la città conserva oggi un primato artistico che ha nell’arte musiva la sua punta di diamante.

Nelle antiche Domus dei Tappeti di Pietra e del Triclinio, due tra i siti archeologici più prestigiosi, è ancora possibile ammirare resti della pavimentazione in tarsia di marmo o a mosaico con raffinate geometrie e inserti figurati in tessere policrome.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati