Cerca nel sito
Firenze parchi e giardini

Pic nic di primavera a Firenze

I migliori parchi e giardini fiorentini per weekend di primavera all'aria aperta

Firenze Giardini di Boboli
©Alexander Dashewsky/Shutterstock
La bella stagione invita a pranzare all’aperto e, senza allontanarsi troppo dalla città, è possibile associare relax, divertimento, natura e arte: Firenze regala in tal senso tanti spazi verdi, adatti per un perfetto pic nic di primavera in famiglia, in coppia o con gli amici.

Destinazione principe è Le Cascine, sulla riva destra dell’Arno, ovvero il parco pubblico più grande del capoluogo toscano. Antica tenuta agricola destinata a riserva di caccia e all’allevamento dei bovini della famiglia Medici, sotto il Granducato dei Lorena le Cascine assunsero sempre più una funzione di parco fino a diventarlo definitivamente durante il periodo napoleonico. In primavera, ci si dà appuntamento qui per la “Festa del Grillo” (quest’anno il 2 giugno), una fiera che deriva dalle antiche festività pagane per celebrare l’arrivo della primavera e dove, oltre ad oggetti di vario tipo, vengono vendute ancora oggi le caratteristiche casette con i grilli (finti) portafortuna.

Molto amato dai fiorentini è poi il Giardino dell’Orticoltura, noto per lo splendido Tepidario progettato dall’architetto Roster che, anche nel 2011, ospita l’iniziativa “Un tè con le farfalle”: un’occasione per conoscere da vicino il mondo colorato delle farfalle tropicali che volano, libere, intorno agli ospiti che sorseggiano un tè, leggono un libro o partecipano a una visita guidata. Dal Giardino dell’Orticoltura, sede dell’annuale Mostra dei Fiori, si accede al Giardino degli Orti del Parnaso, una piccola area verde posta su una terrazza panoramica ambitissima per assistere ai “Fochi di San Giovanni”, lo spettacolo pirotecnico che si tiene ogni anno il 24 giugno al culmine delle celebrazioni per la festa del patrono.

Mete tranquille per lo spuntino sull’erba dei fiorentini sono inoltre il parco e il giardino di Villa Favard che, nell’Ottocento, era un grande centro di cultura che riuniva intellettuali ed artisti, oppure il Giardino Stibbert, un suggestivo parco romantico all’inglese, fuori dagli itinerari turistici, vivacizzato da giochi d’acqua ed eleganti elementi decorativi o, ancora, il parco di Villa Bardini, un’oasi di pace che si estende sulla collina che dalla Costa San Giorgio scende verso l’Arno e che regala un panorama mozzafiato sulla cupola del Brunelleschi, Palazzo Vecchio e Santa Croce.

Infine, grande divertimento al parco di Villa Vogel, vasta area con prati alberati, attrezzature per i giochi dei bambini e attività sportive a sud-ovest del quartiere dell’Isolotto, e un tuffo nei colori del Giardino dell’Iris a Piazzale Michelangelo che accoglie più di 2.500 varietà di questi fiori che simboleggiano la città sin dal 1251 (e non il giglio come erroneamente si crede) e sede dal 1954 del Concorso Internazionale dell’Iris nel mese di maggio.

Leggi anche
A spasso per Firenze
Le botteghe degli artigiani lungo l'Arno

Vai alla GUIDA FIRENZE

Informazioni utili
www.firenzeturismo.it
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
  • Sovana e il suo tesoro
    ©iStockphoto

    Sovana e il suo tesoro

    Il borgo in provincia di Grosseto tra storia e leggenda, cosa sapere sul paese natale di Papa Gregorio VII
  • La Toscana che profuma di olio
    istockphoto.com

    La Toscana che profuma di olio

    L'olio Toscano IGP è un'eccellenza che vanta una tradizione secolare ed un gusto inconfondibile
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati