Cerca nel sito
Palazzo Maffei, barocco, Verona

Palazzo Maffei tra antico e moderno

A Verona un affascinante percorso tra le arti che attraversa più di cinque secoli

Palazzo Maffei 
Villaggio Globale International
Palazzo Maffei 
Un viaggio nell'architettura barocca da un lato, grazie ad una facciata seicentesca e un imponente scalone elicoidale autoportante, una raccolta d'arte di grande interesse dall'altro, frutto di oltre cinquant'anni di passione collezionistica dell'imprenditore Luigi Carlon. All'interno di Palazzo Maffai, fastosi stucchi e pitture murali connotano un compendio di storia dell’arte del territorio scaligero, con opere di Altichiero e Liberale da Verona, Nicolò Giolfino, Zenone Veronese, Bonifacio de’ Pitati, Antonio e Giovanni Badile, Felice Brusasorci,  Jacopo Ligozzi, Alessandro Turchi, Marc’Antonio Bassetti, Antonio Balestra, Giambettino Cignaroli.

 
Sono questi gli elementi distintivi della Casa Museo di Palazzo Maffei, uno dei più scenografici e noti palazzi seicenteschi di Verona, diventato, dopo un accurato restauro, il fulcro di un un'iniziativa culturale di grande interesse promossa dallo stesso Luigi Carlon con progetto architettonico e allestitivo dello studio Baldessari e Baldessari. L'idea museografica di Gabriella Belli, vede esposti 200 dipinti, una ventina di sculture, disegni e un'importante selezione di oggetti d’arte applicata. La raccolta che copre un arco cronologico che va dalla fine del Trecento fino ai nostri giorni, vuole essere un nuovo punto di riferimento per gli amanti dell'arte grazie ad un percorso eclettico tra capolavori e curiosità.

Zenone Veronese, Il Ratto di Elena - Villaggio Globale International
 
La città di Romeo e Giulietta è una continua scoperta di esperienze diversificate
 
IL PERCORSO ESPOSITIVO
 
La scelta espositiva dalla doppia anima mette in scena nella sua prima parte il dialogo con gli ambienti del piano nobile del palazzo a ricreare l'atmosfera di una dimora privata, ma anche il senso di una “Camera delle meraviglie” e di una sintesi tra le arti, con nuclei tematici d'arte antica in cui irrompe all'improvviso il dialogo con la modernità. Nella seconda parte, infatti, dedicata al Novecento e all'arte contemporanea, si crea una vera e propria galleria museale, ove spiccano molti capolavori del Futurismo e della Metafisica. Fra i massimi artisti del XX secolo s'incontrano Boccioni, Balla, Severini, ma anche Picasso e Braque. Non mancano De Chirico, Casorati e Morandi felicemente accostati a Magritte, Max Ernst, Duchamp e nemmeno Afro, Vedova, Fontana, Burri, Tancredi, De Dominicis, e Manzoni.

Pablo Picasso, Femme assise - © Succession Picasso , by SIAE 2019
LA COLLEZIONE FORTI
 
Ricordiamo che anche alla Galleria d'Arte Moderna di Verona è possibile ammirare importanti opere di artisti appartenenti alla produttiva scena artistica locale. È la collezione di Achille Forti che coniuga la specificità artistica del territorio veneto e veronese con i più raffinati esiti della ricerca italiana. Oltre a opere come “Meditazione” di Francesco Hayez, la collezione comprende lavori emblematici di quell'Ottocento e di quel primo Novecento italiano, utile a ricostruire la storia delle più interessanti correnti artistiche del periodo. É il caso di Felice Casorati (1883-1963), presente nella città scaligera negli anni tragici intorno al primo conflitto mondiale ma anche di Pino Casarini,  Giuseppe Zancolli  e Guido Trentini. Fra gli artisti veronesi della generazione successiva segnaliamo Orazio Pigato, Albano Vitturi, Aldo Kessler, Guido Farina e Alberto Stringa.

Il complesso conventuale di San Bernadino è sconosciuto ai più e custodisce un importante tesoro
 
IL TEMPO DI GIACOMETTI
 
Per quanto riguarda invece il Novecento internazionale al Palazzo della Gran Guardia si svolge fino al prossimo 5 aprile la mostra “Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky. Capolavori dalla Fondazione Maeght”. Si tratta di una superba incursione, con un centinaio di opere tra sculture, dipinti e disegni, nel terreno del più alto Novecento internazionale, avendo come centro Parigi. Una vera e propria monografica dedicata ad Alberto Giacometti, con oltre settanta opere, unitamente ad altri artisti che gravitavano nella Parigi soprattutto degli anni tra le due guerre ma anche nei due decenni successivi, da Kandinsky a Braque, da Chagall a Miró, con un’ulteriore ventina di dipinti celebri, spesso di grande formato.

Alberto Giacometti, Le chien - © Alberto Giacometti Estate / by SIAE in Italy 2019
Palazzo Maffei Collezione d’Arte
Verona, Piazza Erbe 38-38A,
Info: 045 2456959
Sito: www.palazzomaffeiverona.com
 
 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati