Cerca nel sito
Napoli palazzi storici

Napoli, passeggiata tra i palazzi storici del centro

Saloni, cortili e giardini segreti si svelano passeggiando per il centro storico della capitale partenopea

Interno del Palazzo Spinelli
©Di Baku - Opera propria, CC BY-SA 3.0, Wikipedia Commons
Palazzo Spinelli, interno
Storia, arte, architettura, cultura, leggende… tanto si miscela tra i palazzi storici di Napoli, dove vengono svelati saloni e stanze affrescate, sculture e dipinti, scalinate e chiostri, terrazze e giardini. In un vero e proprio tripudio di bellezza per occhi e spirito. I monumentali portoni e le facciate degli antichi palazzi catturano spesso l’attenzione anche di chi non ha come destinazione primaria la loro visita, e sempre e comunque si rimane affascinati. Alcune di questi edifici sono oggi sede di istituzioni pubbliche, altri sono abitate da comuni cittadini e altri ancora vengono utilizzati come spazi per mostre. Nel cuore del Rione Sanità, vicino a Piazza Cavour, si trova Palazzo dello Spagnuolo, caratterizzato da una scala a doppia rampa definita ad ali di falco: si tratta di un’ottima testimonianza di architettura barocca partenopea ed una parte è destinata al museo dedicato a Totò.

Leggi anche: A Napoli tra le anime pezzentelle

Sulla facciata di Palazzo Sanfelice si possono ammirare i due grandi portoni arricchiti da belle sirene, ed oltre i due cortili di cui il primo, più semplice nella forma semicircolare, è decorato da finestre mentre nel secondo si trovano la scala monumentale e un giardino segreto. Palazzo Spinelli di Laurino, a Via dei Tribunali, si distingue dalle altre costruzioni del centro perché ospita un cortile con pianta a forma ellittica, dove si affacciano due rampe di scale e l’ingresso alla cappella di famiglia. In piena Spaccanapoli il Palazzo Marigliano è sede della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Campania: realizzato nel Cinquecento per volontà di Bartolomeo di Capua, è un gioiello del Rinascimento dove sono ancora conservati affreschi di Francesco De Mura. Uno dei più noti della città è Palazzo Saluzzo di Corigliano, in Piazza San Domenico, sede universitaria del Dipartimento Asia, Africa e Mediterraneo de L’Orientale: particolarmente importante perché durante i lavori di restauro vennero qui scoperti numerosi reperti archeologici tra cui fogne di epoca ellenistica, una strada di origine romana e delle mura greche.

Scopri di più su Napoli con STILE.IT

Di fronte si trova il Palazzo di Sangro di Cascalenda, che ospita al piano terra Scaturchio, una delle pasticcerie più illustri di Napoli. Bellissimi sono il piano nobile e il cortile interno dove fa bella mostra di se una scenografica scala aperta. A pochi metri dalla Chiesa di Santa Chiara e da quella del Gesù Nuovo, il Palazzo Venezia offre la visuale, subito dopo l’ingresso, dello scalone aperto e dello splendido giardino pensile che si estende al di là degli archi frontali rispetto al cortile, altro esempio tipico dell’architettura napoletana Secentesca. Oggi è sede di incontri letterari, mercatini, coffee house, concerti, reading, seminari.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Campania
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100