Cerca nel sito
Langhe bioedilizia Murrae loft

Murrae, la bioarchitettura nelle Langhe

Un progetto di bioedilizia per creare dei ‘green loft’ nel cuore di un territorio di straordinaria bellezza

Colline piemontesi<br>
thinkstock
Panorama delle Langhe
In un territorio di rara bellezza, di recente entrato a far parte dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO, sta per sorgere un progetto edilizio che si sposerà perfettamente con la natura. Si tratta di Murrae, ed è un’idea pionieristica nata dal designer Sergio Sampò e Tara Susanne Heap, americana residente nelle Langhe con esperienze nel settore vitivinicolo, nell’interior design e nell’immobiliare.

La Morra è la località in provincia di Cuneo dove sorgerà il progetto dei green loft, moduli abitativi ad impatto zero che si svilupperanno grazie ad un design innovativo e secondo tecniche di bioedilizia che li fonderanno con l’ambiente. Il punto di partenza è il recupero di una officina in disuso e il terreno dismesso che la circonda, che si trasformerà in una serie di moduli abitativi dotati di vetrata ad effetto bioserra, che si affaccerà direttamente sul panorama unico delle colline del Barolo. Energie rinnovabili (pannelli solari e fotovoltaici), pareti in X-Lam, il legno multistrato che si utilizza per le costruzioni ecocompatibili, principi riconducibili alle case passive, giardini con piante e orti caratterizzeranno il complesso abitativo.


Un render del progetto

Dal punto di vista del design, Murrae persegue la bellezza estetica, ma anche la ricerca del benessere. Ecco che sorgeranno zone relax, piscina, sauna finlandese, e verrà posta moltissima attenzione sulla qualità del microclima interno, garantito da sistemi di riscaldamento e raffrescamento a ventilazione naturale. Esternamente, Murrae si integrerà con il territorio grazie alla scelta di materiali naturali, alle cromie tradizionali, alla posizione e l’uso di vetrate che permettono di percepire la natura come un prolungamento della casa stessa.

“Abbiamo creduto in questo progetto” afferma Tara Heap “in una zona eccezionale e unica al mondo, quella delle Langhe, che ha ottenuto il prestigioso riconoscimento dell’Unesco come patrimonio ambientale. Abito qui da anni e dopo l’esperienza di Timeless (boutique hotel nel centro del paese di La Morra, ndr) ho deciso di spingermi oltre nel trasformare le mie passioni per questa terra e per la natura in un progetto concreto.”

La straordinaria bellezza del territorio delle Langhe esige un’altissima attenzione nel preservarlo, ma allo stesso tempo si propone ai turisti: ecco che la bioedilizia interviene per coniugare esigenze abitative, formule per ospitare gli stranieri innamorati di queste terre, con il rispetto dell’ambiente e le sue risorse. Bisogni materiali e natura non sono per forza in conflitto, ma necessitano dell’apporto del design e dell’innovazione per evolversi in armonia.

LE FOTO: 11 LUOGHI ABBANDONATI CHE LASCIANO SENZA FIATO
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati