Cerca nel sito
Vacanze in Toscana: Chianti borghi da scoprire

Montefioralle, un borgo nel Chianti

Nei pressi di Greve in Chianti sorge un antico borgo medievale, Montefioralle, entrato a far parte dei borghi più belli d'Italia. Oltre al suo meraviglioso Castello, ospita case costruite su archi che rappresentano uno dei migliori esempi di architettura rurale del Medioevo in Toscana.

Montefioralle
©Jack A. Benson 1998-2006
In Toscana, come in molte altre regioni italiane del resto, sorgono moltissimi borghi che non sempre sono conosciuti. Vale comunque sempre la pena partire da cittadine più rinomate per andare alla scoperta di veri e propri gioielli, e il borgo di Montefioralle è sicuramente uno di questi. Facilmente raggiungibile a piedi da Greve in Chianti, dopo una passeggiata in salita di 20 minuti o più velocemente in macchina, recentemente ha acquisito notevole importanza per essere entrato a far parte dei borghi più belli d’Italia. E a ben ragione: infatti Montefioralle si distingue per la compattezza delle case costruite su archi che rappresentano uno dei migliori esempi di architettura rurale del Medioevo in Toscana e che si trovano in un ottimo stato di conservazione. Tanto che questo tipo di architettura è certificato dalla Sovrintendenza alle Belle Arti.

Sorto in epoca imprecisata è fatto risalire ai tempi etrusco romani: da Montefioralle partì un flusso di emigrazione verso la più comoda pianura, e da cui nacque proprio il centro di Greve. Con la sua struttura originale di borgo medievale, fu una roccaforte importante durante gli scontri tra Firenze e Siena. Le mura si sviluppavano su un perimetro ottagonale e in parte furono abbattute insieme alle torri durante i mesi dell’assedio di Firenze dalle truppe dell’Imperatore Carlo V. L’aspetto attuale risale al ‘500, quando alle mura si addossarono le case che vennero costruite con il materiale residuo delle torri abbattute. Nell’’800 venne distrutta la porta principale con il ponte levatoio, per una sorta di ristrutturazione.

Tra gli edifici storici la maggiore attrazione è il memorabile Castello, fulcro dell’intero borgo. Percorrendo l’unica strada che vi gira intorno si arriva alla Chiesa di Santo Stefano, al cui interno si trova un’interessante Madonna del 1200 e dipinti fiorentini. Una casa situata lungo questa strada interna circolare è segnata con Casa Nativa di Amerigo Vespucci: è di facile individuazione grazie alla vespa e alla V della famiglia, che sono iscritte sull’entrata.

Posta fuori le mura del borgo sorge la Pieve di San Cresci, una delle chiese più antiche del Chianti: la struttura attuale risale al XII secolo ed è caratterizzata da un portico all’entrata con due aperture a bifora. Ma le attrazioni principali del borgo non sono esclusivamente architettoniche: anche il panorama in cui è incorniciato e il clima piacevole rendono davvero affascinante la visita, per non parlare poi dell’ottima cucina toscana e la fama enologica legata a Montefioralle. Iinfatti da secoli vi si produce un ottimo vino.

Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Black Friday
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati