Cerca nel sito
Concerti, Depeche Mode, Milano

Milano suona bene: 3 concerti da non perdere

Dai Depeche Mode alla musica di Strauss, ricco carnet di concerti a Milano

Depeche Mode
www.depechemode.com - ©Randall Michelson
I Depeche Mode in tour
Al Teatro dal Verme venerdì 26 gennaio un concentrato di precisione mozzafiato conquisterà  il pubblico mmilanese. Si tratta del concerto dei K&K Philharmoniker, che si esibiranno sotto la guida del popolare diciannovenne Maximilian Kendlinger. Il giovane direttore si è già esibito in diverse sale concertistiche, come la Gewandhaus di Lipsia, la Konzerthaus a Berlino e la hr-Sendesaal presso Francoforte.  Ideata dal padre di Maximilian, Matthias Georg Kendlinger, Wiener Johann Strauss Konzert-Gala è oggi uno dei più grandi successi dai tempi di Johann Strauss. In questo concerto di carattere e dal fascino tutto viennese, oltre alle più famose melodie di Strauss, come "Sul bel Danubio blu" e il "Kaiserwalzer", il programma prevede evergreen e rarità scelte con cura. Per entusiasmare il pubblico non mancheranno la "Weyprecht-Payer-Marsch" o la polka "Innig und sinnig".
 
L’attesissimo Global Spirit Tour dei Depeche Mode torna sabato 27 gennaio al Mediolanum Forum di Milano. Il tour segue la pubblicazione del loro 14esimo lavoro discografico Spirit ed è partito lo scorso 5 maggio da Stoccolma. La prima parte del Global Spirit Tour ha visto Dave Gahan, Martin Gore e Andy Fletcher esibirsi per oltre un milione e mezzo di fan in 32 città di 21 paesi europei.
Si tratta del diciottesimo tour della band, e il primo dopo più di tre anni. L’ultimo tour della band, il Delta Machine Tour, ha entusiasmato oltre due milioni e mezzo di fan in una serie di concerti sold-out in tutta Europa e Nord America, ed è stato uno dei tour più ampi e proficui del 2013. Con oltre 100 milioni di album venduti e concerti per oltre 30 milioni di fan in tutto il mondo, i Depeche Mode non smettono di deludere. Sono infatti innumerevoli gli artisti che li nominano tra le proprie ispirazioni musicali e straordinarie le critiche ricevute nel corso della loro carriera.
 
Per gli amanti del Jazz domenica 28 gennaio Roberto Tarenzi presenta in anteprima al Blue Note di Milano il suo nuovo album “Love and Other Simple Matters”.  Pianista tra i più talentuosi della scena jazzistica nazionale, Tarenzi sceglie una sezione ritmica internazionale e di grandissimo spessore per registrare il suo lavoro della consacrazione: James Cammack, il leggendario bassista di Ahmad Jamal e Jorge Rossy batterista iconico del primo trio di Brad Mehldau. Roberto Tarenzi riesce con questa formazione in trio ad esaltarsi sia nella esecuzione delle sue composizioni che degli standard. Il titolo del cd è ironico ma nasconde una verità: nella vita come nel jazz bisogna saper affrontare con semplicità e leggerezza anche le cose più difficili.
 
 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100