Cerca nel sito
Marche borghi italia Candele a Candelara

Marche, nel borgo di Candelara c'è tutta un'altra luce

Torna Candele a Candelara, l'unico evento in Italia che celebra le piccole fiammelle

Candelara Mercatino di Natale
© 2018 Associazione Turistica Pro Loco di Candelara
Candelara durante il periodo natalizio
Nel comune di Pesaro la piccola località di Candelara è uno dei quei gioielli marchigiani tutti da scoprire. Sorge in un suggestivo territorio ricco di storia, arte e cultura, dove montagne e colline degradano parallele verso il Mar Adriatico. Particolarmente curioso è lo stemma del paese, rappresentato da tre colline sormontate da tre candele. La leggenda vuole che, per individuare il luogo su cui far sorgere la cittadina, siano state accese tre candele e nel punto meno ventoso, quello dove non si è spenta la fiammella, se ne sia iniziata la costruzione. Il nome di Candelara deriva dalle candele che sono diventate da circa due secoli lo stemma del paese.

Leggi anche: Nelle campagne di Pesaro a caccia di erbette saporite

Proprio per celebrare le candele ogni anno si rinnova la tradizione dell’evento Candele a Candelara, in programma l’ultimo weekend di novembre  e i primi tre di dicembre. E’ la la festa più suggestiva e illuminata d’Italia, che ogni anno vede un successo crescente, diventando un appuntamento fisso dell’inverno per molti visitatori. E’ infatti molto particolare, essendo il primo mercatino natalizio italiano dedicato alle candele, dalle ambientazione ed atmosfera uniche. Nell’antico borgo medievale ogni sera la luce artificiale viene spenta per 15 minuti, alle 17:30 e alle 18:30, per lasciare posto a migliaia di fiammelle accese. Sono quindi trenta minuti in cui si passeggia illuminati solo dalle candele e da una cometa che, liberata in cielo, rischiara il borgo grazie ai tanti palloncini luminosi di cui è formata. Ad ogni week-end della festa verrà accesa una candela che rappresenta i temi dell’avvento. A novembre ci sarà dunque  “La candela del Profeta”; a cui seguono “La candela di Betlemme”; “La candela dei Pastori”; “La candela degli Angeli”.

Scopri tutto sulle candele che profumano le feste

A cui si aggiungono, da quest’anno, nuove luminarie e nuovi spettacoli a fare da sfondo al magico evento con trampolieri, folletti suonatori, giocolieri, suonatori di cornamusa, il carrettino dei burattini. Tutti i giorni per le vie del borgo sono pronti a sfilare i personaggi legati alla tradizione del Presepe vivente, con un corteo storico che si concluderà all’interno delle mura castellane dove ci saranno anche tanti animali legati alla rievocazione. I visitatori possono ammirare oltre settanta casette in legno che ospitano oggetti d’artigianato, articoli da regalo e candele d’ogni forma, colore, profumo e foggia, oltre ad avere la possibilità di degustare i piatti della tradizione locale. Non mancheranno, inoltre, laboratori per bambini e le visite guidate che partano dalla suggestiva Pieve del XII secolo per ammirare poi Villa Berloni e il Museo del telaio e del ricamo.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Marche
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100