Cerca nel sito
Sicilia San Stefano Quisquina Agrigento

Le stelle del Teatro Andromeda a San Stefano Quisquina

Una costellazione ispira un'opera artistica, architettonica e culturale unica

Teatro Andromeda. Foto Christian Reina
Christian Reina
Teatro Andromeda. Foto Christian Reina
Le stelle hanno guidato l’umanità per migliaia di anni, orientandola dal punto di vista geografico ma anche accompagnandone la fantasia, ispirando miti e leggende che aiutavano a spiegare una realtà, a tramandare la conoscenza. A testimonianza del profondo legame tra l’ingegno umano e gli astri del firmamento abbiamo numerosi (e chissà quanti sono stati perduti) siti archeologici la cui conformazione e orientamento combaciano perfettamente con il Sole, la Luna, le stelle.

In Sicilia c’è un luogo speciale, che prosegue nell’intento di armonizzare la natura, la terra, le stelle e la creatività umana, andando a comporre una sinfonia di arte, architettura, ingegno unica nel suo genere. Parliamo del Teatro Andromeda, uno spazio all’aperto incastonato tra i pittoreschi Monti Sicani, a circa 900 metri di altitudine, dove si tengono eventi teatrali, musicali, culturali.


Foto Christian Reina

La sua costruzione ha molto a che fare con le stelle, e in particolare con la costellazione che gli dà il nome: i sedili in pietra che ne punteggiano la cavea corrispondono alla disposizione delle stelle di Andromeda. Non solo: nei giorni del solstizio d’inverno e del solstizio d’estate si può assistere allo spettacolo del sole che combacia perfettamente con il disco metallico che fa da ‘quinta’ del teatro, riflettendo un’ombra nera perfettamente al centro del palcoscenico, e dell’astro che ‘passa’ per la bocca spalancata di una delle sculture che punteggiano il luogo.


Foto Christian Reina

Il Teatro Andromeda è infatti un proseguo della Fattoria dell’Arte, luogo bucolico che il pastore e artista Lorenzo Reina ha trasformato in una galleria di sue sculture. Lo stesso Reina è la mente e la mano dietro la costruzione del teatro, che definire affascinante è un eufemismo: ci ha impiegato quasi 30 anni, ma è riuscito a coronare un sogno coltivato sin da quando, ancora ragazzo, andava lassù a pascolare le pecore. Notando con stupore che esse si fermavano a ‘contemplare’ il panorama giunte alla sommità dell’altopiano: un’osservazione che affascinò il pastore al punto da indurlo a creare con la fantasia questo luogo speciale, divenuto oggi realtà. E apprezzato da sempre più visitatori, specialmente dopo che le immagini dell’opera sono finite in esposizione alla Biennale di Architettura a Venezia del 2018.

Il Territorio

Oggi il luogo è un teatro ma anche un complesso artistico, al quale si accede da una ‘Porta della Rinascita’, un evocativo portale in pietra, superato il quale ci si ritrova in un mondo onirico, visionario, fortemente evocativo. La posizione, che permette di vedere il mare nelle giornate limpide fino a scorgere Pantelleria o di ‘volteggiare’ su un letto di nuvole in quelle meno serene, è senz’altro un valore aggiunto, ma è recandosi qui nei giorni del solstizio che si assiste alla vera magia.


Foto Christian Reina

Il Teatro Andromeda si trova a San Stefano Quisquina, in provincia di Agrigento. Da questo link si accede al sito web sul quale reperire le informazioni per raggiungerlo e visitarlo, o per rimanere aggiornati sugli spettacoli e gli eventi. Il Parco dei Monti Sicani si estende tra 12 comuni dell’entroterra siculo. La sua vastità e posizione geografica lo rendono un habitat ideali per specie animali e vegetali uniche, tanto che sono stati censite qui 21 specie di alberi monumentali molto rari, come vi abbiamo raccontato in questo articolo. Peculiarità di quest’area è il racchiudere piante e animali tipiche della macchia mediterranea assieme a quelle montane: una immensa diversità che si traduce in paesaggi variegati. Calanche e steppe, pascoli e prati, cespugli e boschi, ognuno con la sua ‘popolazione’ faunistica.

Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Sicilia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati