Cerca nel sito
Casa museo istituto Giosuè Carducci a Bologna visite guidate gratuite

La casa museo di Giosuè Carducci a Bologna

La dimora raccoglie un grande patrimonio culturale, arredi e suppellettili originali

casacarducci.it
casa museo Giosè Carducci
LA CASA DI GIOSUE’ CARDUCCI

Giosue Carducci è un indiscusso protagonista del nostro Ottocento e la casa di Bologna, dove ha abitato dal 1890 fino alla morte sopraggiunta nel 1907, è oggi aperta al pubblico e considerata una casa museo. Gli arredi e le suppellettili sono quelli originali, inoltre nell’appartamento è raccolto e organizzato un cospicuo patrimonio di memorie e di cultura.

COME NACQUE LA CASA MUSEO

La nascita della casa museo poté avere luogo solo dopo l'esecuzione, ad opera dell'Ufficio tecnico comunale, di un elaborato piano di lavori nell'appartamento che prevedeva il rifacimento dell'intonaco dei soffitti, la tinteggiatura delle pareti, il completamento di alcune decorazioni, le riparazioni ai camini e delle canne fumarie. Tutti lavori realizzati rispettando "religiosamente" l'aspetto delle singole stanze. Agli anni 1916-1918 risalgono poi alcune modifiche come l’eliminazione del terrazzo nella camera da letto di Elvira Carducci e la chiusura del mezzanino sottostante dove, ai tempi di Carducci, si trovava la cucina. Al ripristino della casa abitata e vissuta dallo scrittore si affiancava da subito la raccolta di reperti di interesse carducciano (suppellettili ornamentali, documenti iconografici), tuttora in progress.

BOLOGNA, UNA CITTA' VERAMENTE COOL

IL MUSEO E L’ISTITUTO

Ad innalzare la dimora in cui Giosue Carducci trascorse gli ultimi diciassette anni della sua vita a monumento “nazionale” è stata Margherita di Savoia. Ad Albano Sorbelli (1875-1944), già discepolo di Carducci e dal 1904 direttore della Biblioteca dell’Archiginnasio, si deve l'organizzazione dell'istituto. Con passione pari al rigore si dedicò infatti al riassetto dell’imponente libreria del maestro e del suo archivio letterario, così da garantirne la fruizione pubblica, e all'allestimento della casa-museo, da teatro di vita privata a bene culturale della collettività.

L'istituto cura e promuove la conservazione, la fruizione pubblica e lo studio dell'archivio letterario dello scrittore, nonché la valorizzazione della dimora storica, della casa museo e del giardino monumentale che la circonda. Inaugurata il 6 novembre 1921, è officina dell’Edizione Nazionale delle Opere del letterato e ospita, al primo piano, la Commissione per i testi di lingua, di cui Carducci è stato presidente dal 1888. L'istituto si è aperto dal 1996 alla vicenda della scrittura novecentesca e contemporanea accogliendo librerie e archivi di studiosi e di intellettuali attivi a Bologna e di significativo valore per la cultura letteraria italiana.

INFORMAZIONI

Casa Museo Giosuè Carducci
Piazza Giosuè Carducci, 5
40125 Bologna, Italia
Tel. 051. 347592 fax 051. 4292820

L'accesso alla casa museo non è libero. In ragione della peculiare tipologia del museo, la visita è, infatti, sempre accompagnata.
Viene fornita ai visitatori una guida cartacea della casa-museo e del giardino memoriale, la quale, terminata la visita, dovrà essere restituita agli accompagnatori. Le visite guidate sono gratuite, previa prenotazione da effettuarsi almeno 10 giorni prima.
Le visite guidate dal personale dell'istituto si svolgono da martedì a venerdì negli orari 10 e 12.
Nel giorno di sabato mattina e le visite per gruppi di almeno 5 persone si prenotano per telefono (051 4295161-62), dalle ore 9 alle ore 13, o inviando una mail all'indirizzo CasaCarducci@comune.bologna.it.

Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati