Cerca nel sito
La moda dei knit cafè in Italia

In Italia arriva la moda dei "knit-cafè"

Viene dall'America dove è nato persino un movimento: il Knitta Please. Si tratta di un modo davvero creativo di dedicarsi al ... taglia e cuci.

Art Gallery Fabrica Fluxus a Bari
©FABRICA FLUXUS
Fare la maglia continua ad essere di grande tendenza. Anni fa, sono state proprio le star di Hollywood a sdoganare un passatempo che solitamente veniva associato a nonnine canute; un hobby che oggi vede persino un “movimento”, Knitta Please, ideato da un’artista americana che vivacizza i paesaggi metropolitani con coloratissimi lavori a maglia. In effetti, sferruzzare in compagnia fra un pettegolezzo e un tè pare sia una pratica molto rilassante (tanto da prevenire lo stress) e, al contempo, un’occasione per socializzare e fare incontri, dato che il lavoro a maglia coinvolge sorprendentemente sia donne che uomini.

È così che la moda americana dei “knit-cafè”, luoghi d’incontro dove lavorare insieme con ferri, gomitoli e uncinetto, si è diffusa anche in Italia e qui sono nati numerosi “knitting-group”, club moderni promossi da blog e sostenuti anche da mercerie, negozi di maglieria, locali e gallerie d’arte. Se siete inesperti, non c’è da preoccuparsi perché questi ritrovi sono altresì l’occasione per imparare la lavorazione a maglia seguendo corsi mirati a trasmettere le tecniche basilari (o le più evolute).

In Italia, le location che ospitano i knit cafè sono spesso molto alla moda, così da combinare un pizzico di mondanità a un momento di puro relax e divertimento. A Milano, ad esempio, gli appassionati di tricot si ritrovano presso i Design Cafè della Triennale (www.triennale.org), della Triennale Bovisa e della Triennale Cadorna, alla Caffetteria degli Atellani e al Frida Cafè.

A Torino invece, ogni primo sabato del mese a partire da aprile, l’appuntamento è nella superba cornice di Palazzo Madama: quest’anno, i knitters del capoluogo piemontese avranno l’occasione di lavorare nella Grande Aula del Senato, ricostruita in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

A Firenze, uno degli indirizzi di knitting più consolidati è presso la caffetteria della libreria Melbookstore, dove ci si ritrova tutti i lunedì dalle 17.00 alle 19.00, mentre a Pisa i gruppi si incontrano ogni settimana al Royal Victoria Hotel che si affaccia sul fiume Arno. Se passate da Trieste e volete confrontarvi con altri cultori di uncinetto e lavoro ai ferri, trovatevi al Bar Libreria Knulp, se invece vi trovate a Bari dirigetevi presso lo spazio espositivo Fabrica Fluxus Art Gallery.

Infine, per chi preferisce un ambiente più raccolto, non mancano gli incontri nei negozi di maglieria: a Roma, ad esempio, Pippi Calzelunghe organizza solitamente il knit cafè nel proprio laboratorio ogni sabato pomeriggio; talvolta anche presso altre location in città.

Informazioni utili
www.do-knit-yourself.com
www.ravelry.com
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati