Cerca nel sito
Il Castello Estense o Castello di San Michele simboli di Ferrara

Il Castello Estense di Ferrara

Simbolo della città, la maestosa rocca è rimasta viva per tutto il suo passato

istockphoto.com
Castello Estense
Il Castello estense o Castello di San Michele è uno dei monumenti più significativi nonché simbolo della città di Ferrara, situato in pieno centro storico. Deve il suo nome al giorno in cui venne edificato: il 29 settembre del 1385. In questa data, giorno appunto di San Michele, arcangelo cui fu dedicato il futuro Castello, il Marchese Nicolò II diede il via alla costruzione di una potente fortezza affidando i lavori all'ingegnere di corte Bartolino da Novara.

UN PO' DI STORIA DELLA COSTRUZIONE
In precedenza, sul luogo esisteva una antica torre di guardia che, almeno da cento anni, difendeva le mura a nord della città ed in particolare la vicina ed importante Porta detta del Leone, oltre la quale si stendeva un piccolo borgo che portava lo stesso nome. La trasformazione fu effettuata erigendo un incamiciamento murario che dalle fondamenta saliva fino al primo piano e veniva a costituire attorno alla Torre un anello di spalti adatti ad accogliere artiglierie e macchine belliche. La zoccolatura della Rocca era decorata da un cordolo in pietra a torciglione diamantato, che agli angoli mostra ancora piccoli scudi con raffigurate due imprese estensi: l'aquila, emblema araldico della famiglia, e la ruota simbolo del marchese Nicolò II.

CENTO, IL CARNEVALE PIU' FAMOSO IN PROVINCIA DI FERRARA

IL CASTELLO E I GIARDINI
Nato come fortezza, successivamente utilizzato come caserma, prigione, deposito di armi e derrate alimentari, in seguito provvisto di stalle, fucine, dormitori e cucine, nel corso del tardo Medioevo il Castel Vecchio albergava un'ingarbugliata congerie di uomini e attività. Nel Rinascimento Ferrara era inoltre famosa per i suoi giardini, creati ad imitazione di un ideale edenico aggiornato secondo i canoni della cultura cortese e cavalleresca. Boschi, grotte, montagne, geometrie di siepi, aiuole odorose, giochi d'acqua avevano trasfigurato il paesaggio attingendo a tutte le risorse delle arti e della tecnica. Gli Este figuravano fra le più antiche dinastie signorili italiane e - soprattutto dopo la caduta degli Scaligeri, dei Carraresi, dei Visconti - se ne mostravano ben consapevoli. L'attenzione degli Estensi per i giardini trova inoltre le sue radici profonde nella volontà di rappresentazione del potere ducale. Attraverso il giardino l'immagine della corte viene portata all'esterno dei palazzi e, con essa, l'ideale di magnificenza che gli Estensi intendevano comunicare.

INFORMAZIONI
Castello Estense
Largo Castello 1,
44121 Ferrara
www.castelloestense.it
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati