Cerca nel sito
Venezia Chiesa di San Giacomo di Rialto e Corte Seconda del Milion

I tesori della chiesa più piccola di Venezia

Oltre il sempre affollato Ponte di Rialto, sulla riva sinistra, vale la pena scoprire un piccolo gioiello della Laguna

San Giacomo di Rialto<br>
© Wikipedia
Facciata con meridiana, San Giacomo di Rialto
Tutto freme per l’avvicinarsi del Carnevale, e come ogni anno l’attesa si fa sentire ancora di più a Venezia, storica patria delle manifestazioni in maschera tra le più note al mondo. Proprio in questo periodo si parte alla volta della Serenissima per essere contagiati dalle atmosfere magiche dove si incontrano dame e casanova, dogi e personaggi lugubri dai mantelli neri, uomini che indossano maschere dal volto enigmatico ma anche per assistere al volo della Colombina e all’incoronazione della ragazza più bella.

LE FOTO: L'ARTE DELLE MASCHERE A VENEZIA

Ecco quindi l’occasione giusta per andare alla scoperta delle chicche della città, spesso poco prese in considerazione per la più alta risonanza dei monumenti più celebri. E’ il caso della Chiesa di San Giacomo di Rialto, che si trova sulla sinistra del Ponte di Rialto: non solo è la chiesa più antica di Venezia, ma date le esigue dimensioni rispetto agli altri edifici religiosi veneziani, è anche la più piccola e per questo comunemente chiamata dagli abitanti Chiesa di San Giacometto. Leggenda vuole che sia stata costruita da un carpentiere nel 421, ma la sua fondazione è legata probabilmente alla nascita del mercato di Rialto, avvenuta nel 1097: a testimonianza di questo legame c’è l’iscrizione del XII secolo sull’abside esterna, che richiama i mercanti all’onestà e alla lealtà.

Leggi anche:  A  VETRIANO IL TEATRO PIU' PICCOLO DEL MONDO

E’ caratterizzata da una splendida meridiana e da un originale porticato gotico, che nel complesso regalano un magnifico esempio di architettura del medioevo veneziano. Si presenta con una pianta a croce greca, trasformata nel corso di vari restauri dell’originario impianto a croce latina, con tre navate di ampiezza uguale e tre cappelle rettangolari sulla parte absidale. All'interno ospita due piccole nicchie rettangolari ai lati, nelle quali sono posizionati due altari e al centro sei colonne in marmo che dividono le tre navate. La chiesa ha cinque altari, quasi tutti finanziati dalle corporazioni che svolgevano il loro lavoro nell'area circostante. Sulla facciata, altri elementi degni di nota oltre all’orologio del Settecento e al portico di legno costruito nel XV secolo sono il rilievo della “Madonna col Putto”, realizzato nel XV secolo, e le cinque colonnine gotiche che lo sostengono. Sopra la meridiana si leva il piccolo campanile a vela, costruito nel 1792 per sostituire il vecchio campanile danneggiato dal devastante incendio del 1514.

Leggi anche: VENEZIA, LA CITTA' DELL'ORO E DEL LEGNO

A poca distanza dal Ponte di Rialto, nella direzione delle Fondamenta Nuove o della Ferrovia, deviando un poco all'altezza della Chiesa di San Giovanni Grisostomo, c’è un altro luogo incantevole che ha saputo conservare il fascino della Venezia medioevale: è la Corte seconda del Milion, uno slargo tra le case anticamente intercluso intorno alla antica Vera da Pozzo. L'unico accesso era il basso sotoportego, il tipico passaggio di collegamento tra calli o altre strade ricavato direttamente nel corpo di un edificio, cosi normale in una corte veneziana. Le case cinquecentesche che la circondano sorgono sulle antiche fondamenta della case di Marco Polo, per cui vengono definite come le Case di Marco Polo, anche se il famoso esploratore veneziano è vissuto qualche tempo prima della loro costruzione. Le incongruenze storiche poco importano visto le suggestioni del luogo, dove si possono notare anche le numerose finestre ad arco trilobato tipico dello stile Veneto Bizantino, stile nel quale sono stati costruiti il Palazzo Ducale e la Ca' d'Oro.

I DIECI IMPERDIBILI MUSEI DI VENEZIA: LE FOTO

Leggi anche
Tra bistrot e intime locande
Cucina veneziana: baicoli, galani e frìtoe
San Marco: la più bella piazza del mondo


*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100