Cerca nel sito
Ermitage, visita virtuale, San Pietroburgo

Dalla Russia all'Italia con l'omaggio dell'Ermitage

Dalle sale dell'Ermitage si racconta la grande arte del nostro Paese custodita nel museo russo di San Pietroburgo

Museo Statale Ermitage
©iStockphoto
Il Museo Statale Ermitage
Con la sua chiusura al pubblico il Museo dell'Ermitage di San Pietroburgo ha dato il via a una serie di appuntamenti live con l'arte italiana raccontata dalle sale della celebre istituzione russa. Si tratta dell'interessante iniziativa “L'Ermitage all'Italia” che nella sua prima puntata ha visto la Dott.ssa Olga Macho, capo del settore per l’Educazione pubblica al Museo statale Ermitage, accompagnare il pubblico in una visita speciale in lingua italiana fra le sale principali del Palazzo d'Inverno, la residenza invernale degli Zar russi. Per rivedere la prima puntata cliccare qui.
 
Dopo la seguitissima diretta inaugurale che ha visto 11.000 persone collegate e oltre 270.000 visualizzazioni, il secondo appuntamento è stato dedicato ai massimi protagonisti del vedutismo, quel famoso genere pittorico del paesaggio urbano fiorito a Venezia nel corso del  Settecento. I vedutisti sono infatti egregiamente rappresentati nelle collezioni del museo di San Pietroburgo grazie alle opere di Canaletto, Guardi, Bellotto, Marieschi e Carlevarjis. La puntata intitolata "Venezia nella Venezia del Nord. Canaletto, Marieschi E Guardi" ha voluto, inoltre, rimarcare la vicinanza del museo russo all'Italia. (per rivedere la puntata clicca qui). 

Canaletto, Ricevimento dell'Ambasciatore Francese a Palazzo Ducale - ©Villaggio Globale International
 
LO SCAMBIO CULTURALE 
 
Ricordiamo che recentemente grazie alla collaborazione fra la città di Reggio Emilia, la Fondazione Palazzo Magnani e l'Ermitage, i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia sono stati in grado di accogliere il “Ritratto di giovane donna” del Correggio, il più importante ritratto eseguito dal pittore. La storica collaborazione fra l'Italia e la Russia che nel corso degli anni si è sempre più consolidata attraverso la coproduzione di mostre, ha, quindi, permesso al pubblico di ammirare uno dei tanti capolavori del genio italiano che sono “emigrati” all’estero. Ma le relazioni culturali tra l'Ermitage e il nostro Paese hanno, in realtà, il loro avamposto nella città di Venezia in cui ha sede la Fondazione Ermitage Italia che si occupa di un lavoro programmatico di ricerca, studio, confronto e produzione culturale italo-russa, connessi al grande patrimonio d’arte italiana custodito dall'istituzione russa. 

Correggio, Ritratto di giovane donna -  ©CLP
 
LA COLLEZIONE ITALIANA
 
Attualmente l'Ermitage conserva 302 opere di pittura italiana, un patrimonio inestimabile di capolavori dell'antichità e dei maggiori maestri italiani. Da Raffaello a Leonardo, da Rosso Fiorenino a Giorgione da Michelangelo a Caravaggio, fino a Canova, le opere esposte nel museo costituiscono la più antica testimonianza dell'esistenza di un antichissimo ponte culturale tra Italia e Russia. La raccolta dei dipinti italiani del Museo presenta pezzi di inestimabile valore come la “Madonna Connestabile” di Raffaello, la “Giuditta” di Giorgione, il “Giovanni Battista” di Tintoretto ed il “Suonatore di Liuto” di Caravaggio e la “Madonna Benois” di Leonardo.

Leonardo da Vinci, Madonna Benois ©CLP
 
LA PITTURA VENETA
 
Tra le numerose opere italiane conservate all’Ermitage un nucleo straordinariamente importante è quello che dedicato alla pittura del Rinascimento veneto. La Scuola Veneta rappresenta un fenomeno originale e indipendente del Rinascimento italiano, parallelo ad altre correnti, ma profondamente diverso. Questa unicità si può spiegare prendendo in considerazione lo sviluppo della ricchissima Repubblica di Venezia, a quel tempo all’apice della propria potenza, e le sue peculiarità storiche, politiche e sociali. Venezia, città cosmopolita ante litteram, attrae numerosi artisti che qui possono coltivare il proprio talento e realizzare capolavori ancora oggi insuperati. Per conoscere l’arte veneta della metà del XV secolo conservata all'Ermitage clicca qui.

Giovan Battista Cima da Conegliano, Annunciazione - ©Villaggio Globale International
 
I PROSSIMI APPUNTAMENTI
 
Le date dei prossimi appuntamenti sono attualmente in via di definizione ma il palinsesto comprenderà: Passeggiando all'Ermitage - II parte, Il restauro degli affreschi della scuola di Raffaello per la prossima mostra all’Ermitage, Dietro le quinte, la mia opera preferita: Il Giovanni Battista di Tintoretto, Gli antichi: etruschi e romani, Passeggiando nel Palazzo della Stato Maggiore, tra Otto e Novecento, Il restauro delle pietre dure: restauratori al lavoro nelle sale del Palazzo d'Inverno.
 
Per scoprire la città durante il fine settimana clicca qui
 
 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
  • Fontina Dop, orgoglio valdostano
    ©Di Luigi Chiesa - Opera propria, CC BY 3.0, Wikimedia Commons

    Fontina Dop, orgoglio valdostano

    Considerata tra i formaggi migliori al mondo rientra nel novero delle eccellenze alimentari italiane
  • Valle Averto, un'oasi nella Laguna Veneta
    ©Tanline/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0

    Valle Averto, un'oasi nella Laguna Veneta

    L'Oasi WWF Valle Averto con i suoi svariati habitat rappresenta una Zona Umida di rilevanza interanzionale
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati