Cerca nel sito
Vicenza location film Mamma papà treviso veneto

Con Mamma o papà Vicenza diventa protagonista

Girato in Veneto, il nuovo film di Riccardo Milani attige largamente ad ambientazioni e tradizioni locali

Medusa / Iannone
Senza nulla togliere allo splendore delle nostre città d'Arte e alle spiagge del Sud d'Italia, l'occasione di spostare l'attenzione sul nostro settentrione è di quelle che vale la pena sfruttare. Era già capitato di recente per i film di Ivan Cotroneo e di Giulio Base - che ci avevano mostrato scorci affascinanti del Friuli-Venezia Giulia, da Udine a Trieste - e oggi di nuovo, con l'ultima fatica di Antonio Albanese e Paola Cortellesi (anche autrice della sceneggiatura, adattata sull'analogo film francese 'Papa ou maman?'), Mamma o papà? di Riccardo Milani.

Stavolta però l'azione si sposta in Veneto, per raccontare la fine dell'amore tra Valeria e Nicola, che dopo quindici anni di matrimonio decidono di divorziare, in maniera civile. I due sono d'accordo su tutto, alimenti, case, affidamento congiunto dei figli… almeno fino a che capita ad entrambi l'opportunità di partire all'estero per l'occasione lavorativa della vita. Valeria è subito pronta a farsi indietro, ma quando scopre che Nicola ha una tresca con un'infermiera giovane e carina, ci ripensa e accetta al volo il suo nuovo incarico. Saranno dunque i bambini a scegliere se stare con mamma o con papà, impegnati in una guerra 'anomala' per una famiglia in fase di divorzio: lottare per non ottenere l'affidamento dei figli e fare di tutto perché questi scelgano l'altro genitore.

Il cuore - di quella che lo stesso Milani definisce "una storia d’amore, ma anche la storia di un divorzio. Una storia di figli contro genitori, ma anche di genitori contro figli", in definitiva "la storia di una famiglia" - è in pieno Vicentino, dove vive la famiglia in questione e dove le riprese sono iniziate il 21 maggio scorso. Come segnalato dalla stessa Vicenza Film Commission, insieme alla Wildside, da quella sostenuta nella ricerca proprio nelle scuole locali dei bambini necessari per le scene da girare e nell'individuazione delle location in tutta la Provincia. In primis nell'ospedale Alto Vicentino di Santorso, moderna struttura capace di impressionare il regista e che per cinque giorni ha ospitato dei set 'blindatissimi'.

Per le prime scene si è approfittato del reparto ginecologia (una parte del quale è stata chiusa al pubblico, come riporta il Giornale di Vicenza) e di altre parti della struttura, in particolare l’ambulatorio di fecondazione assistita. Ambienti che insieme al bar del nosocomio all’ingresso (anch'esso chiuso per l'occasione) e altri angoli della città di Vicenza - scelti dopo numerosi sopralluoghi - si sono popolati delle molte comparse scelte tra gli abitanti di queste zone grazie alla collaborazione con il Centro Mira Project di Sandrigo.

"Un anno fa in pochi giorni abbiamo visitato tantissime scuole sia elementari sia medie e superiori per girare alcune scene e cercare i tre ragazzi che dovevano recitare nella parte dei figli della coppia scoppiata - ricorda proprio Mira, bulgara di origine e vicentina per matrimonio, che aveva già lavorato con Milani per la fiction Rai Di padre in figlia girata nella vicina Bassano (come ricorda ancora il quotidiano veneto). - Ne abbiamo esaminati un migliaio e alla fine sono rimasti tre, due dei quali io stessa sto seguendo da molto tempo perché bravi ed espressivi".

Altrettanto interessante, dal lato 'casting', la presenza, al fianco del ginecologo Nicola di Antonio Albanese, del primario del reparto interpretato da Piero Collareda, albergatore di Schio, ex sindaco e consigliere provinciale e grande conoscitore delle location che rivedremo sul grande schermo. Oltre a quelle già citate di Vicenza - dove la troupe ha effettuato riprese in piazza dei Signori, in piazza San Lorenzo e al liceo Lioy - anche quelle dell'aeroporto di Venezia, della centrale di Fusina e dei dintorni e della città di Treviso.
 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100