Cerca nel sito
Arte Contemporanea, mostre, Italia

Arte Contemporanea: le principali mostre in Italia

Dai Capolavori del Guggenheim alle opere di Boccioni quattro mostre nel Bel Paese concentrano l’attenzione dello spettatore sulle istanze artistiche del Contemporaneo

Luna Gialla
Foto di David Heald © Calder Foundation New-York, by SIAE 2016
Alexander Calder – Luna Gialla, 1966
È dedicata alla festa dell’Ardia di Sedilo e al culto di San Costantino la mostra che apre i battenti oggi presso la sede della Fondazione di Sardegna. Si tratta di “In Hoc Signo” mostra collettiva ideata da Santino Carta e curata da Vittorio Sgarbi che rimmarrà visibile al pubblico fino al 7 maggio. Ogni anno, da secoli, tra il pomeriggio del 6 e l’alba del 7 luglio, un fiume irruento di valorosi uomini cavalca senza paura attorno al Santuario di San Costantino della piccola cittadina in provincia di Oristano. A guardarli e a sostenerli c’è sempre una densa folla, arrivata soprattutto dall’area centro-settentrionale della Sardegna, dove il culto del santo è più diffuso. La mostra è promossa dalla Fondazione Pio Alferano e Virginia Ippolito con il patrocinio della Fondazione di Sardegna, del Presidente del Consiglio Regione Sardegna e del Comune di Sedilo. 
 
S’intitola "La memoria finalmente. Arte in Polonia: 1989-2016", la mostra che la Galleria civica di Modena presenta nella Palazzina dei Giardini fino al 5 giugno 2016 in collaborazione con l'Istituto Polacco di Roma. Quindici autori selezionati , sulla scorta di tre generazioni di artisti polacchi nati tra la fine degli anni Cinquanta e la prima metà degli anni Ottanta, presentano fotografie, pittura, collage, sculture, disegni, installazioni e video a 27 anni dall’indipendenza democratica. La Polonia è infatti diventata la culla di un rinascimento culturale senza precedenti, humus di quelle istanze storiche che hanno plasmato l’Europa del secolo scorso, tra traumi, rimozioni e ricostruzioni. La scena artistica contemporanea ha contribuito in maniera incisiva a questo rinascimento culturale anche grazie a una riflessione critica attenta tanto al passato quanto al presente, capace di generare la consapevolezza necessaria per giungere alla costruzione di nuova identità.
 
Evidenzia il percorso artistico e la levatura internazionale con particolare riguardo per la sua attività milanese la mostra che Palazzo Reale dedica ad Umberto Boccioni nella ricorrenza del primo centenario della morte. Si tratta di “Umberto Boccioni (1882 - 1916). Genio e Memoria”, una grande esposizione curata da Francesca Rossi (Castello Sforzesco) e Agostino Contò (Biblioteca Civica di Verona) che presenta circa 280 opere tra disegni, dipinti, sculture, incisioni, fotografie d’epoca, libri, riviste e che sarà visitabile fino al 10 luglio 2016.
 
Fino al 24 luglio 2016 Palazzo Strozzi ospita una grande mostra che porta a Firenze oltre 100 opere d’arte europea e americana realizzate tra gli anni venti e gli anni sessanta del Novecento, in un percorso che ricostruisce rapporti e relazioni tra le due sponde dell’Oceano, nel segno delle figure dei collezionisti americani Peggy Guggenheim e Solomon R. Guggenheim. Curata da Luca Massimo Barbero, la mostra intitolata Da Kandinsky A Pollock. La grande arte dei Guggenheim, nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Palazzo Strozzi e la Fondazione Solomon R. Guggenheim di New York e mette in scena uno straordinario e inedito confronto tra le collezioni di Solomon e Peggy, zio e nipote, in un percorso che si snoda tra le più grandi figure della storia dell’arte del XX secolo.

 

Saperne di più su CULTURA
Correlati per territorio
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati