Cerca nel sito
Castello di Gropparello eventi Carnevale 2015

A Gropparello le più belle fiabe di Carnevale

Un meraviglioso esempio di maniero guelfo perfettamente conservato ospita per Carnevale due imperdibili appuntamenti ... da favola

Sala nobile del castello<br>
© Castelli del Ducato
Castello di Gropparello, sala nobile
Il luogo è quello di antico castello medievale, circondato da un vero e proprio Parco delle Fiabe, il contesto è quello del Carnevale: ecco come gli appuntamenti del 15 e 22 febbraio al Castello di Gropparello, in provincia di Piacenza, proiettano il visitatore in un mondo d’altri tempi.

Leggi anche: SULLE COLLINE DI PARMA IL CASTELLO DEGLI INNAMORATI

Per festeggiare il Carnevale, infatti, vengono invitati a corte personaggi fantastici di epoche lontane per far rivivere una fiaba antica all’interno delle mura: si incomincia alle 10 con l’apertura straordinaria del Parco delle Fiabe, teatro di un avventura nel bosco, con le visite storiche al castello e con il trucco per i bambini mascherati. Alle 15 è prevista la sfilata al castello guidata dal tamburino reale, preludio ad una nuova avventura in costume, al termine della quale sarà lo stomaco ad essere accontentato con la merenda a base di chiacchiere e frittelle.

Leggi anche: STRASSOLDO: I PIU' ROMANTICI CASTELLI D'ITALIA

Immerso in uno straordinario parco naturale, il Castello di Gropparello risulta essere un significativo esempio di castello guelfo perfettamente conservato che si affaccia su un’area di notevole interesse geologico e paesaggistico, abbarbicato su uno sperone roccioso a piccol sul torrente Vezzeno. Anche se è composto da parti risalenti ad epoche diverse, l’aspetto compatto con cui si presenta è quello della roccaforte con doppia cinta muraria merlata, ricco di cortili e torri, il torrione d’ingresso, i camminamenti di ronda scavati nella roccia. La parte più antica è la torre a base quadrata, costruita proprio sulla sommità della rupe, sotto cui era scavata una cisterna per la raccolta dell'acqua, indispensabile per resistere a lunghi assedi. L’accesso alla fortezza è possibile solo attraverso i due ponti levatoi, uno carrabile ed uno pedonale; una volta entrati si respira quel fascino medievale di una volta, anche visitando le sobrie ed eleganti sale nobili, con grandi camini e immense finestre da cui filtra una luce magica. Tra gli ambienti interni particolarmente interessanti ci sono una sala da pranzo risalente alla fine del Cinquecento che conserva elementi architettonico-decorativi tra i più significativi del periodo, tra cui il monumentale camino con ricche decorazioni a stucco di ispirazione mitologica, e la camera detta “camera dell’alcova” per la sua funzione nel XVIII secolo, che si presenta con una struttura e decorazioni in stile rococò.

Leggi anche: CASTELLO SCALIGERO, LA ROCCA NEL LAGO DI GARDA

Il cortile centrale è uno dei luoghi più suggestivi e interessanti della costruzione: si presenta con una forma irregolare vagamente triangolare, sostanzialmente la forma dello sperone roccioso, appena adattata alle esigenze costruttive. In stile neogotico è la scenografica facciata con l’intonaco a strisce e il balconcino che richiama a Romeo e Giulietta. Interessante è anche la collezione di strumenti musicali, essendo l’ambiente adibito a sala da musica grazie all’ottima acustica dovuta al soffitto a volta: c’è un pianoforte gran coda dalle linee raffinate ed eleganti che risale alla prima metà dell’Ottocento; un’arpa di un secolo precedente, uno strumento ad arco che può essere definito come “violoncello popolare”, attribuibile all’area bresciano-cremonese e risalente probabilmente agli inizi del XVII secolo. E’ possibile anche visitare lo Studiolo da Musica, una Sala da Musica “didattica” dedicata alla musica antica, all’interno della quale sono ospitati clavicembali, flauti barocchi, arciliuti, cromorni, liuti, arpe celtiche, tromboni, ghironde francesi, tamburi, triangoli. Uno dei fiori all’occhiello della collezione è un divertente piano a tavolo meccanico del 1820, costruito su commissione, che allietava i salotti di conversazione delle famiglie nobili anche quando non c’era un musicista a suonare.

FOTO: I CASTELLI PIU' BELLI DEL MONDO

Informazioni
Castello di Gropparello
Via Roma 84, 20025 – Gropparello, Piacenza
Tel. 0523/ 855814  
Il costo del biglietto, comprensivo di visita al castello, parco delle fiabe con avventura e merenda, è di 18,50 euro per gli adulti e 15 per i bambini. E per chi arriva in costume, sconto di un euro e trucco bimbi incluso nel prezzo. Ultimo ingresso utile per partecipare a tutto il programma, alle ore 14.00.
 
*****AVVISO AI LETTORI******  ?
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati