Cerca nel sito
Codigoro Abbazia di Pomposa rievocazione storica 

A Codigoro l'Abbazia di Pomposa si veste a festa

La Rievocazione Storica Pomposia Imperialis Abbatia 2019 è un appuntamento imperdibile

Pomposa, abbazia
©iStockphoto
Veduta dell'Abbazia di Pomposa
Codigoro è un comune in provincia di Ferrara che fa parte dell’Unione Delta del Po, celebre per la massiccia operazione di bonifica del suo territorio che fino agli Anni Settanta del Novecento era caratterizzato da ampie distese palustri. E’ qui che si trova una delle costruzioni religiose più importanti di tutto il Nord Italia, l’Abbazia di Pomposa, che appare improvvisamente al visitatore con il suo campanile che svetta nel verde della pianura. Al suo interno custodisce inaspettati tesori artistici e storici, tra cui un ciclo di affreschi di ispirazione giottesca tra i più preziosi dell’intera provincia e il bellissimo pavimento a mosaico con preziosi marmi intarsiati.

Ed è proprio l’abbazia la protagonista di un evento storico folcloristico che offre la giusta occasione per unire svago, cultura ed enogastronomia in una cornice di eccezione che ricostruisce ambienti, tradizioni e costumi d’epoca. Si tratta della Rievocazione Storica Pomposia Imperialis Abbatia 2019 in programma sabato 21 e domenica 22 settembre. La manifestazione vuole far rivivere l'anno mille che per Pomposa fu un tempo di splendore e di grande fermento spirituale e religioso. Sono previste centinaia di comparse in costume dell'epoca pronte a creare la suggestioni di un ritorno alle origini della vita presso l'Abbazia. Il ricco programma prevede gare di sbandieratori, tornei di arcieri, dimostrazioni di antichi mestieri, combattimenti di armigeri, spettacoli di fuochi, preparazione di prodotti tipici, animazione musicale a tema, scene di vita medievale nei Borghi e giochi d'epoca per i più piccoli, mercati medievali nelle vie delle Erbe e delle Arti.

Il momento più solenne è la rievocazione Storica della visita a Pomposa dell'imperatore Ottone III ed il rilascio del diploma in cui vengono sanciti i privilegi imperiali all'Abbazia e la sua autonomia da tutti i centri di potere politico e religioso circostanti. Ad accrescere l’interesse la possibilità di visitare il campanile anche sabato in notturna e domenica  per tutta la giornata. L’evento è partito in via sperimentale nel 2002 ma ha raggiunto, nelle ultime edizioni, ottimi risultati, sia di qualità, sia di partecipazione di pubblico diventando un appuntamento imperdibile per chi si trova a visitare questa parte dell’Emilia Romagna. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati