Cerca nel sito
Carnevale di Cento

A Cento è ancora tempo di Carnevale

Festeggiamenti fino al 25 febbraio nella città emiliana

Cento, carro di Carnevale
©Cento Carnevale
Carro al Carnevale di Cento
Ci sono città che più di altre portano avanti la colorata tradizione di Carnevale. Tra queste Cento, piccola capitale dell’arte, della cucina e dell’economia che si trova tra Ferrara, Modena e Bologna. La patria del Guercino offre al visitatore un delizioso centro storico conservato magnificamente, dove i lunghi portici fanno da padrone insieme ad importanti monumenti e tesori d’arte. Lo spettacolare Carnevale, che da sempre pone la città emiliana al centro dei tanti festeggiamenti da nord al sud d’Italia nel mese di febbraio, affonda le sue origini nell’antichità, come testimoniano gli affreschi del Guercino. Ma è nel 1993 che è stato ufficializzato il gemellaggio con il Carnevale di Rio, donando ancora più splendore alla manifestazione e proiettandolo nel firmamento internazionale.

Leggi anche: Ferrara, tuffo nel passato con il Carnevale estense

Per celebrare questa unione che scavalca i confini si può ballare la samba anche a Cento, grazie al grande gruppo di ballerine e percussionisti carioca che si scatenano per le strade  e nelle piazze offrendo meravigliosi spettacoli insieme alla sfilata dei carri. Sul centro storico di Cento domina l'imponente Ruota Panoramica, oltre 40 metri di movimento e una prospettiva d'eccezione da cui ammirare il bellissimo borgo medievale. Nella giornata di chiusura, prevista per domenica 25 febbraio, si vedrà la partecipazione di Giovanni d'Angella, direttamente da Colorado, e Penelope Landini; insieme a loro Guidio Cigogna, famoso ManModel, la giornalista, scrittrice e conduttrice TV Vittoria Tomasi, e Veronica Avanzolini, modella e fotomodella per l'alta moda. La Mirko Casadei Orchestra è per il quinto anno consecutivo "band ufficiale" della manifestazione, vera garanzia che riesce a far ballare tutti.

Nella giornata conclusiva sono due i momenti più emozionanti della manifestazione: la proclamazione del carro vincitore, che avverrà direttamente sul Palco centrale di Piazza Guercino, e il consueto Testamento del Tasi, col rogo della maschera tipica centese e il meraviglioso spettacolo pirotecnico nel Piazzale della Rocca, a sancire la fine dell’evento e l’arrivederci al prossimo anno. Il Carnevale di Cento non si riduce solo alla grande sfilata di carri allegorici e ai balli, ma si rivela essere anche un momento emblematico in cui si intrecciano folklore, tradizioni, sport, arte, cultura, sapori, divertimento, grazie anche ai tanti eventi collaterali che allietano locali e turisti come tornei sportivi, iniziative gastronomiche, raduni automobilistici, mostre, spettacoli culturali e rievocazioni storiche. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100