Cerca nel sito

Terme del Lazio: lavori in corso

Tante novità per la valorizzazione del turismo termale nel territorio laziale. Da Fiuggi a Suio, Spa più moderne e itinerari culturali naturalistici

Fiuggi , hotel ambasciatori
Courtesy of@centribenessere.it
Far conoscere e promuovere i siti termali del Basso Lazio e insieme far scoprire le potenzialità dei territori nei quali le terme sono ubicate: è questo l'obiettivo dell'iniziativa realizzata nell'ambito del Progetto interregionale “Itinerari delle Terme d'Italia tra salute e benessere”, a cui la Regione Lazio partecipa unitamente alle Regioni Toscana, Emilia Romagna e Veneto.

Ciò a cui si punta è di fatto la salvaguardia e la conoscenza della nostra tradizione termale, concepita tuttavia non solo dal punto di vista salutistico e curativo ma anche e soprattutto in un'ottica di innovazione e di promozione turistica. Valorizzare i singoli centri termali, passando anche attraverso l'identificazione di veri e propri itinerari tematici, significa infatti anche trasformare gli stabilimenti in un'ottica più moderna, con la costruzione di Spa e centri benessere.

Questo è quanto è accaduto ad esempio per i poli termali di Fiuggi e Suio,  laddove un nuovo modo di vivere il benessere si sta facendo strada. Qui infatti, grazie anche alla collaborazione degli hotel, da qualche anno si sta cercando di attuare una vera e propria “revolution Spa”, puntando alle tendenze più all'avanguardia del wellness. Nel caso di Fiuggi, ad esempio, basti citare il caso dell'Hotel Ambasciatori e della sua "vasca di deprivazione sensoriale", nuova frontiera del relax dove poter sperimentare un rilassamento davvero speciale, che si raggiunge grazie alla totale assenza di ogni tipo di stimolo sensoriale.

Ma, come dicevamo, ciò che si ricerca con questa iniziativa è in particolare la valorizzazione del connubio vincente "terme e territorio": in questa direzione ai promotori non sembrano mancare le idee. Tra le più interessanti proposte c'è ad esempio la possibilità di rendere navigabile una parte del fiume Garigliano, le cui acque scorrono proprio sotto le Terme di Suio, nel territorio del comune di Castelforte (LT), estremo lembo del basso Lazio ai piedi dei Monti Aurunci, o di istituire aree protette per salvaguardare la presenza di numerose specie vegetali e animali, tra cui gli aironi, o ancora di istituire piste ciclabili sul sito della vecchia linea ferroviaria che collegava Roma a Fiuggi.

Una vera occasione di crescita, sembrerebbe, per un settore in pieno rilancio.


Vai alla rubrica BENESSERE E TERME


Leggi anche:

Fiuggi: in Spa arriva la vasca di galleggiamento

Business e relax a due passi da Roma

Saperne di più su BENESSERE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100