Cerca nel sito
  / HOME
Tunisia 1 - Tunisia, un mare di storia

Tunisia, un mare di storia

Bagni di sole in Tunisia, l'oasi verde dell'Africa ricca di storia, tra città antiche e moderne, dune di sabbia e castelli di pietra.

Tunisia
La Tunisia si può immaginare come un grande giardino di cui si conosce forse solo qualche sentiero, lungo le spiagge dorate o attraverso il mare di dune. Ma in qualunque stagione e in qualsiasi luogo è un Paese che non finisce mai di sorprendere: nutrito da radici profonde che alimentano antiche tradizioni, possiede molto più del cielo luminoso, dell’acqua chiara, delle spiagge e della ricchezza della sua storia millenaria.

Il viaggiatore che vi si reca sa di avere numerosi spunti d'interesse da scoprire, essendo passati qui Fenici, Romani, Vandali, Bizantini, Arabi, Ottomani e Francesi. Anche se oggi restano le spiagge l’attrattiva di maggior richiamo turistico, il paese offre anche siti archeologici risalenti a 2500 anni fa ed è la porta di ingresso verso il deserto del Sahara: con i suoi stupendi paesaggi è l’ occasione per conoscere le usanze della cultura maghrebina proprio grazie all’ospitalità del suo popolo.

Tunisi, la capitale, si compone di tre parti con caratteristiche proprie: la vecchia città denominata Medina, la città "europea" e le regioni povere e periferiche chiamate Gourbivilles. La città europea, la cui impronta francese è inconfondibile, si sviluppa intorno ad Avenue Bourgiba, un grande viale alberato costellato da numerosi caffè, con edifici in stile liberty. La parte della città che meno ha risentito gli influssi delle ultime dominazioni è la Medina. Dal 1979 è stata inserita dall'Unesco nell'elenco dei beni culturali dell'umanità da tutelare. La Jamaa Zaituna o Moschea dell'Ulivo è uno dei centri religiosi più importanti del mondo arabo.

Cartagine è diventata un elegante quartiere periferico di Tunisi, raggiungibile in metropolitana. Si possono ammirare resti di architetture fenice e romane: la maggior parte dei monumenti si trovano all'interno del Parco Archeologico sulla collina Byrsa. Anticamente la collina era il luogo dove sorgeva l'Acropoli della Cartagine punica. Dal Parco si accede al Museo Nazionale che conserva una ricca collezione di sculture e mosaici. I reperti qui raccolti appartengono a tre grandi periodi: fenicio-punico, afro-romano e arabo-musulmano.

Sousse, terza città del paese, è nota per il suo splendido Ribat, un monastero fortezza, uno dei più belli dell'intero nord Africa, risalente al IX secolo. L'aspetto di Sousse, nonostante dominazioni ed influssi stranieri, é quello tipicamente tunisino. Infatti conserva ancora viva e vitale la Medina cinta da mura fortificate, intorno alla quale si estendono per 5 km le catacombe che si aggiungono ai tesori storici. Kairouan è la prima città santa dell’Africa settentrionale: ha la maggior densità di costruzioni religiose in rapporto alla popolazione di tutta la Tunisia. 50 sono le moschee presenti nella Medina, ma la Grande Moschea è sicuramente il nodo urbanistico più importante della città. Si afferma anche come capitale di tappeti di grande qualità ed è famosa per i “makhroud”, specialità di semolino ripiene di datteri.


Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100