Cerca nel sito
  / HOME
Trentino, trekking con vista

Trentino, trekking con vista: i migliori rifugi

Appassionati escursionisti o semplici amatori trovano tra le valli e le montagne del Trentino suggestivi percorsi puntellati da rifugi alpini, ideali per andare alla scoperta delle zone più incantevoli della regione.

Il Lago di Mandrone
©Dolimitibrenta.it
Il Trentino si scopre camminando. Già, perché le valli e le montagne  trentine in estate sono pronte per essere ammirate in tutto il loro splendore. Non è necessario essere provetti scalatori, ci sono infatti itinerari di ogni grado di difficoltà, adatti per tutti: basta che gli appassionati escursionisti si lascino guidare dai percorsi di trekking formati da sentieri segnalati e collegati tra di loro, ad unire le zone più incantevoli delle Dolomiti.

Le suggestivi cornici delle Valli Fiemme, Fassa, San Martino di Castrozza fanno vivere la vera montagna, quella più autentica, con la possibilità di godersi un meritato break nei tanti rifugi, che nel Trentino arrivano a quota 150. Ideati ai tempi della Prima Guerra Mondiale, per decenni i rifugi si sono presentati come bivacchi, ma oggi sono molto diversi: si presentano infatti come strutture organizzate (alcuni dotati anche di rete wireless, pur immersi totalmente nella natura!) pronti ad accogliere gli amanti della montagna in un ambiente di alta qualità.

Situati ai piedi di vette suggestive o agli incroci delle principali vie alpinistiche, offrono anche la possibilità di dormire in camere spartane e rustiche, ma confortevoli e funzionali, che hanno saputo mantenere inalterato nel tempo tutto il loro fascino. Altro vanto dei rifugi trentini è la cultura del rispetto per l'ambiente, promuovendo il turismo ecosostenibile, per una vacanza che si preoccupa per il futuro.

In Val Concei, laterale della Valle di Ledro, una sosta Al Faggio permette di ristorarsi accanto alla secolare pianta che da il nome al rifugio, che pare avere almeno 250 anni. Ai piedi del ghiacciaio della Marmolada, a 50 metri dalla telecabina, sorge il Dolomia, punto di partenza ideale per affrontare la Marmolada dal versante trentino. Nel territorio del Parco naturale Adamello Brenta il Rifugio Ghedina si trova a metà della Val d’Algone, dove un tempo era in attività una vecchia vetreria risalente all’Ottocento, di cui rimane ancora visibile la ciminiera. A dominare in posizione panoramica la conca dell’Alto Garda si trova il Rifugio di Monte Calino San Pietro, un edificio annesso ad un’antica chiesetta, in origine custodita da eremiti.

Per una vacanza all’insegna del trekking non può mancare il percorso tra Primiero e San Martino di Castrozza, incluso nel Trekking delle Leggende, alla portata di ogni escursionista. Luoghi di straordinaria bellezza si trovano anche sull’Altopiano delle Pale, per ammirare il deserto di roccia che si estende per oltre 50 chilometri quadrati.
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100