Cerca nel sito
  / HOME
salone del gusto 2012 eventi piazza della pizza

Salone del gusto di Torino: che pizza!

SALONE DEL GUSTO 2012 - Il nostro viaggio tra le anteprime della ghiotta kermesse si conclude nel padiglione dedicato alla pizza, per conoscerne segreti, cultura e tradizione

Pizza Margherita
©Shutterstock
Nella più grande kermesse al mondo dedicata al cibo, non poteva certo mancare il prodotto gastronomico più conosciuto ed apprezzato della cucina italiana, ovvero la pizza. Benchè ci siano delle testimonianze che rivelano come nell'antichità non solo presso i Romani, ma anche tra gli Egizi e i Greci già erano in uso  focacce e schiacciate, lievitate e non, si sa per certo che la pizza, per come la conosciamo noi oggi, è di origine napoletana, anche se diverse città ne rivendicano la paternità.

La pizza per antonomasia è la classica margherita mozzarella e pomodoro, ma ci sono infinite combinazioni di ingredienti che hanno dato vita a numerose varianti e derivazioni. Cambia nome e caratteristiche a seconda delle diverse tradizioni locali: ad esempio, in alcune zone dell’Italia centrale, si chiama pizza qualsiasi tipo di torta cotta al forno, che sia alta o bassa, dolce o salata.

Ma torniamo a Torino, al Salone del Gusto e Terra Madre, più esattamente nel corridoio tra il Padiglione 3 del Lingotto Fiere e l’Oval, dove è allestita la Piazza della Pizza. Protagonista di questo spazio è l’alleanza tra i pizzaioli e i Presidi Low Food, nata sulla scia di quella ormai consolidata da tempo tra i cuochi italiani e i Presidi Low Food. Vengono da tutta Italia i ventitre pizzaioli che si alternano durante i cinque dell’evento: tutti pronti a sfornare non solo le migliori espressioni della tradizione napolatena per quel che concerne la preparazione della pizza, ma anche a guardare al futuro con porposta innovative.

Gli stessi pizzaioli sono i protagonisti di 23 laboratori dedicati alla pizza d’autore per raccontarne le storia, la cultura e carpirne tutti i segreti, con un occhio di riguardo a far capire come riconoscere gli ingredienti giusti e preparare la vera pizza made in Italy. Oltre ai pomodori San Marzano, la mozzarella di bufala campana e i vari prodotti dei Presidi Slow Food, un occhio di riguardo meritano le farine, ingrediente fondamentale per la preparazione dell’impasto: le raffinate 0 e 00 dai migliori grani italiani ed esteri macinate con cilindri di ghisa le propone il Molino Quaglia per le pizze classiche e veraci, mentre per le pizze dell’innovazione italiana ci pensa Petra, la farina macinata a pietra in purezza di grani 100% italiani da agricoltura integrata.

Ad accompagnare le degustazioni di pizza ci sono le proposte di alcuni mastri birrai che offrono le proprie birre artigianali da tutta Italia. Non resta dunque che mangiare, per rendere omaggio al nostro prodotto più conosciuto al mondo.

LE PIZZE PIU' STRANE DEL MONDO: GUARDA LE FOTO

Puntate precedenti
A Torino il gusto è di casa
Cibi che cambiano il mondo
La cucina dei Sami sbarca a Torino
Luci puntate sulle Cucine di Strada
Saperne di più su
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati