Cerca nel sito
  / HOME
Roma: nuovi musei e mostre fino al 2011

Roma: musei e mostre da non perdere in inverno

Inverno d'arte nella Capitale: i luoghi di recente innovazione da non perdere e le mostre in corso. Dai Musei Capitolini al nuovo MACRO, passando per i sotterranei del Colosseo, solo recentemente aperti al pubblico.

Medusa, Musei Capitolini
L’Antica Roma svela con orgoglio le ultime creazioni dei tempi postmoderni lasciando spazio a progetti artistici e architettonici all’avanguardia. Il più chiacchierato nel bene e nel male, ma soprattutto nel bene, è stato il “nuovo” MACRO, l’importante centro di esposizione d’arte contemporanea che lo scorso maggio ha aperto i battenti in contemporanea all’inaugurazione di MAXXI.

Entro la fine dell’anno è previsto il completamento del nuovo avveniristico padiglione in cristallo e basalto progettato dall’architetto francese Odile Decq. Quando l’opera sarà al completo, fornirà ben 19.500 metri quadrati in più all’arte tra sale espositive, terrazze, giardino panoramico per mostre all’aperto vari art-cafè, bookshop, sale lettura, e didattiche. A questo si aggiungerà un grande auditorium color rosso fuoco da 200 posti. Nell’attesa, si può ammirare in tutto il suo splendore l’allestimento della collezione permanente di MAXXI con la mostra “Spazio” che dura fino al 23 gennaio 2011. Il nuovo affascinante museo nazionale delle arti del XXI secolo progettato dal celebre architetto anglo-iracheno Zaha Hadid ha aperto lo scorso maggio nell’edificio dell’ex Caserma Montello. Per assonanza di significato o per associazione formale, le opere esposte sono state suddivise in quattro aree tematiche: Naturale Artificiale, Dal Corpo alla Città.

Un altro luogo rimesso in sesto recentemente è Palazzo Barberini (via delle Quattro Fontane 13) che finalmente, a chiusura dei grandi lavori operati dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici di Roma, torna a rendere visibili i tesori della Galleria Nazionale di Arte Antica. Il bel palazzo che ha sede in piazza Barberini ospita spazi monumentali dove, oggi, si aprono nuove sale dedicate alla Pittura dei secoli XII-XV.

In questo tour nelle bellezze artistiche rinnovate della Capitale, non può mancare il Colosseo, simbolo della città eterna visitato da 5 milioni di turisti all’anno e giudicato in un recente sondaggio come una delle sette meraviglie del mondo. Bene, tempi di restyling anche per lo storico anfiteatro Flavio che dà il via libera ai visitatori per entrare anche nelle parti fino ad ora chiuse al pubblico e cioè i sotterranei e la terrazza, ossia il terzo anello. Un’altra nuova apertura da segnalare è quella degli spazi del Museo Fondazione Roma di Palazzo Sciarra che ha appena inaugurato con la mostra “Roma e l’Antico. Realtà e visione nel ‘700” (fino al 6 marzo 2011). L’esposizione illustra il modo in cui i monumenti antichi, le attività di scavo, i musei e le istituzioni artistiche divulgarono in tutta Europa quella passione per l’arte classica divenuta, nell’avanzato Settecento, modello imprescindibile.

Importanti lavori di restauro hanno messo a nuovo anche i Musei Capitolini, il museo pubblico più antico del mondo, punta di diamante di qualsiasi itinerario artistico a Roma. In parte ancora in corso, il lavori hanno interessato il riallestimento della Pinacoteca che è stata ordinata secondo le varie scuole pittoriche, insieme alle collezioni di scultura antica. Inoltre è stata riaperta la galleria sotterranea di collegamento tra il Palazzo Nuovo e il Palazzo dei Conservatori e anche, per la gioia dei visitatori, la terrazza panoramica di Palazzo Caffarelli e delle strutture del Tabularium sotto il Palazzo Senatorio, con i resti del Tempio di Veiove.

Ben 400 sculture dei Musei Capitolini possono essere ammirate nel nuovo polo espositivo ricavato nella ex Centrale Termoelettrica Giovanni Montemartini la cui storia ha avuto inizio nel 1997 quando centinaia di sculture vennero qui trasferite in occasione della ristrutturazione di ampi settori del complesso capitolino. Inizialmente concepito come temporaneo, dunque, lo spazio espositivo è stato in seguito “confermato” e dichiarato permanente, vista la splendida resa dell’allestimento. Oggi è possibile ammirare nella Centrale Montemartini in via Ostiense 106, 400 sculture che vanno a comporre una delle più belle e interessanti collezioni di arte antica romana, con resti di età arcaica e repubblicana e copie di originali greci. Da menzionare la bellissima Afrodite allestita nella sale Colonne.

Tra i luoghi d’arte di Roma si possono menzionare anche alberghi come il famoso hotel Quirinale che è collegato con un passaggio segreto al Teatro dell’Opera. In posizione strategica tra via Nazionale e a pochi passi dalla Stazione Termini, l’albergo ricavato in un antico palazzo della fine del XIX secolo è un punto di partenza ideale per il tour artistico della città.

ARTE.IT: il primo motore di ricerca dell'arte


Vai alla GUIDA ROMA

Vai alla rubrica ARTE E CULTURA di Turismo.it


Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati