Cerca nel sito
  / HOME
Vacanze Croazia: isola Lastovo

Lastovo in Croazia: qui il cielo è più pulito

Notte di San Lorenzo sull'isola croata seconda solo al Sahara per la limpidezza del cielo.

Arcipelago Lastovo in Croazia
©Shutterstock
C’è un’isola in Croazia dove certo non si capita per caso ma che, una volta raggiunta (vedremo come) lascia ricordi indelebili. Ci riferiamo all’isola abitata più lontana della Croazia e che, di anno in anno, ha sempre meno residenti. Si chiama Lastovo (Lagosta), è la più grande dell’omonimo arcipelago (proclamato nel 2006 11° parco naturale della Croazia) e se ne parla proprio perché è in ballo un progetto di recupero per salvare questo luogo magico dall’abbandono.

Al momento “l’isola imperiale” – questo il nome antico dato dai Romani al luogo, Augusta Insula – è collegata con la terraferma soltanto da linee di traghetto e aliscafo, ma grazie al progetto “Augusta Insula” presto sarà introdotto anche un idrovolante che, dall’aeroporto di Split (Spalato), dovrebbe raggiungere l’isola in soli 20 minuti. E questo, tanto per cominciare. Si prevede inoltre l’introduzione di linee di navi veloci fino alla banchina di Divulje, situata accanto all’aeroporto spalatino. Anche alcuni punti dell’isola sono pronti a vivere una seconda vita come nel caso della caserma abbandonata, nella località Ubli, che dovrebbe lasciare spazio a un Centro europeo delle culture mediterranee. Nuova vita anche per la zona di Jurjeva luka, la base della Marina militare abbandonata nelle vicinanze di Pasadur, conosciuta per i tunnel usati per nascondere le navi da guerra. Nella vicina baia Kremena, ben protetta dai venti, si pianifica la costruzione di un marina.

Insomma, un futuro che lascia ben sperare e il presente? Lastovo offre ai viaggiatori una natura incontaminata che consente di esplorare mare (con immersioni) e cielo (con osservazioni delle stelle). Secondo i dati del rinomato Osservatorio astronomico istriano di Višnjan (Visignano), il cielo sopra Lastovo è il secondo più pulito del mondo, subito dopo quello del Sahara. In vista della Notte di San Lorenzo, quale occasione migliore per godersi uno spettacolo unico di stelle cadenti da questa location speciale. L’isola, inoltre, è una delle più boschive dell’Adriatico e nei suoi dintorni si trovano 44 isolotti, scogli e secche.

Per diversi secoli Lastovo ha fatto parte della Repubblica di Ragusa che ha lasciato numerose tracce nel suo patrimonio architettonico e artistico. Dal punto di vista urbanistico è molto interessante il paesino Lastovo, ubicato sul versante meridionale della collina con numerose case in stile gotico, rinascimentale e barocco e con i pittoreschi e insoliti fumaioli, detti in dialetto fumari. L’espressione architettonica dell’isola risale al Seicento e al Settecento. L’usanza degli abitanti di gareggiare nella costruzione di fumaioli sempre più belli e caratteristici, ha dato vita nel tempo a una vera e propria collezione di fumaioli sempre più insoliti e originali. Tra gli edifici da vedere, le chiese antiche: a Ubli la chiesa di San Luca dell’XI secolo, poi la chiesa di SS. Cosma e Damiano risalente al Quattrocento, mentre la più bella in assoluto è la chiesa di S. Maria dei Campi, costruita dai maestri nostrani, sempre nel Quattrocento, in stile gotico - rinascimentale. Sull’isola sono ancora molto vivide usanze tradizionali e costumi popolari per cui non sarà difficile vedere i locali vestiti con abiti folkloristici. 

Vai alla GUIDA VIAGGI CROAZIA

Leggi anche
Croazia, tra mare e terra
Tra i laghi di Plitvice, paradido naturale

Informazioni utili
www.visitdubrovnik.hr
www.lastovo.hr
www.pp-lastovo.hr


Correlati per Paese Croazia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati