Cerca nel sito
  / HOME
La Firenze gallese di Da VinciÂ’s Demons

La Firenze gallese di Da Vinci's Demons

Il cast della nuova serie sul giovane Leonardo racconta le impressioni nel visitare "la New York del Medioevo"

The Mall Firenze
Alexandra Lande/Shutterstock
“In ogni epoca c'è una città da cui sembrano originarsi tutte le grande idee del mondo. Negli anni Venti era New York, la città delle luci. Durante il rinascimento era Firenze”. Non ha dubbi David Goyer, sceneggiatore della trilogia di Batman diretta da Christopher Nolan che negli scorsi giorni abbiamo incontrato a Firenze, in occasione delle presentazione di Da Vinci's Demons, la nuova serie sulle avventure del giovane Leonardo Da Vinci da lui creata. “I Medici lasciavano grande libertà agli studiosi e non è un caso che lì siano fioriti tutti questi grandi artisti e inventori”.

Una bella pubblicità indiretta per il capoluogo toscano, che ha ospitato l'anteprima internazionale del primo episodio della serie, in onda sul canale Fox di Sky a partire dal 22 aprile. Ironicamente, Da Vinci's Demons non è stato girato a Firenze, ma a Swansea, in Galles, dove sono stati costruiti giganteschi set che riproducono la città come era nel quindicesimo secolo. Abbiamo chiesto alla produttrice Julie Gardner se ci sia speranza che la produzione venga spostata in Italia, in futuro: “Se venissi a lavorare qui, peserei duecento chili al ritorno!”, ha scherzato. Aggiungendo: “Abbiamo girato a Firenze, in realtà, ma solo delle sequenze di riferimento per gli effetti speciali. Mi piacerebbe venire qui in futuro, ma prima dovremmo stabilire come fondere realtà e ricostruzione. Non è così facile”.

La conferenza stampa con il cast di Da Vinci's Demons si svolge in una sala affrescata di Palazzo Vecchio. Raggiungere la Piazza della Signoria in una bella giornata di primavera è già uno spettacolo impressionante, figurarsi poi per chi non è abituato a convivere ogni giorno con i resti così ben conservati di un passato glorioso. “La casa dei Medici, che abbiamo visitato ieri, mi ha tolto il fiato – racconta l'attrice Lara Pulver, che interpreta la moglie di Lorenzo de' Medici, Clarice Orsini – Mi ci sono voluti almeno venti minuti per digerire quello che stavo vedendo. L'emblema dei Medici, le piantagioni di aranci e limoni importati dall'Asia e la vista di Firenze dall'alto... Così piccola eppure così satura di storia e cultura. Lo ripeto, mi ha lasciato senza fiato”. Anche Blake Ritson, attore che interpreta il conte Riario, antagonista di Leonardo nella serie, ricorda lo stesso episodio: “Da Fiesole, dove si trova la casa dei Medici, si ha una vista dell'intera città. Da lì si nota che tutte le viuzze portano al Duomo, che risplende nel mezzo. È un simbolo di benessere, potenza e bellezza che commuove profondamente”. Ritson, che parla italiano, ci rivela anche che da ragazzino veniva ogni anno in vacanza con i suoi a Firenze: “La adoro, ogni volta che ci torno mi sento un po' a casa mia”.

Come ci spiega Tom Riley, protagonista della serie nei panni di Leonardo Da Vinci, “la serie è un fantasy storico ed è fatta per divertire”. Perciò, chiunque si aspetti totale realismo, rimarrà deluso: “È la Firenze medievale ma è anche Gotham City – aggiunge Ritson – è un mondo a se stante che fonde moderno e antico”. E d'altra parte, l'attrattiva era proprio questa, secondo Julie Gardner: “Da Vinci desiderava che ci fosse libertà di pensiero, informazione ed educazione. Oggi stiamo attraversando un rinascimento tecnologico e ci sembrava un momento perfetto per rivedere la figura di Leonardo”. Nonostante ciò, un po' di nervosismo nel presentare la serie a Firenze, o “nella fossa dei leoni”, come la definisce Riley, non è mancato. Confessa l'attore: “Sarebbe stato un errore venire in Italia spacciando la serie per una versione realistica della storia italiana. Ma la gente ha capito che era una serie di fantasia e anche gli italiani l'hanno accolta favorevolmente”.

Leggi anche
ANGELI E DEMONI: I CODICI SEGRETI DELLA CITTA' ETERNA
L'INTERVISTA IL PROTAGONISTA TOM RILEY SU FILM.IT
L'INTERVISTA AL CREATORE DAVID GOYER SU FILM.IT
LEONARDO BEGINS: A FIRENZE CON DA VINCI'S DEMONS


Saperne di più su
Correlati per regione
  • Sovana e il suo tesoro
    ©iStockphoto

    Sovana e il suo tesoro

    Il borgo in provincia di Grosseto tra storia e leggenda, cosa sapere sul paese natale di Papa Gregorio VII
  • La Toscana che profuma di olio
    istockphoto.com

    La Toscana che profuma di olio

    L'olio Toscano IGP è un'eccellenza che vanta una tradizione secolare ed un gusto inconfondibile
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati