Cerca nel sito
  / HOME

La Carnia in bicicletta

Bellezze naturali, arte e storia in Carnia, da scoprire in bicicletta anche a Pasqua

Biciclette
©maga/Shuttertock
Segui Turismo.it anche su Facebook

Tesoro a cielo aperto la Carnia, ricca com’è di bellezze naturali, di storia e arte, di eventi e tradizioni. La posizione, a nord del Friuli Venezia Giulia è un punto di partenza ideale per gite nell’entroterra friulano, ma anche in Austria, Slovenia e nel Cadore. Sutrio, in provincia di Udine, è membro dell’Associazione Borghi Autentici e uno degli insediamenti umani più antichi e affascinanti di tutta la zona: Per Pasqua propone due pacchetti per vivere a pieno il piacere della natura e del movimento: uno per gli appassionati di moto e l’altro per gli amanti della bici.  Dal 15 al 26 aprile potete salire in sella al vostro bolide e sfrecciare lungo le montagne della zona, uno spettacolo che renderà unico il ponte pasquale. Il piccolo borgo friulano offre per il periodo, oltre a un doveroso aperitivo di benvenuto, un parcheggio coperto per la moto e due notti con trattamento di mezza pensione. È possibile cenare in uno dei ristoranti convenzionati del paese, sbizzarrendosi tra diverse possibilità. Il costo del pacchetto è di 140 euro a persona. Per chi ama velocità più ridotte e ritmi più lenti, la Pasqua è in bici. Tre giorni nella tranquillità dei paesaggi carsici e dei vigneti tra il 20 e il 30 aprile, e alla fine delle pedalate la fatica sarà ricompensata da una pausa di meritato relax. Il programma prevede il primo giorno l’arrivo, la sistemazione in appartamento, l’aperitivo in una enoteca del borgo e la cena in un ristorante tipico. Il secondo giorno dopo la colazione, ci si incontra con l’istruttore alla reception dell’albergo diffuso e si parte per la prima escursione: undici chilometri agevoli in direzione Cercivento, Paluzza, Treppo Carnico, Zenodis e San Daniele di Naunina. La sera si replica con una cena tradizionale. La mattina seguente si riparte per una seconda gita di 18 km, leggermente più impegnativa. Il percorso è lo stesso fino a San Daniele di Naunina, poi si prosegue per Moscardo, Ceulis e Raut. Il pomeriggio è dedicato al più completo relax, alle Terme di Arta, note per le proprietà dell’acqua Pudia e dei fanghi. Il costo del pacchetto è di 250 euro a persona con trattamento di mezza pensione, comprensivi di utilizzo delle bici e ingresso alle Terme. Informazioni www.borghiatuenticiditalia.it

Vai alla GUIDA F. VENEZIA GIULIA

Segui la Rubrica Cicloturismo

Altre idee per le Vacanze di Pasqua

Leggi anche:
Weekend in Carnia 
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100