Cerca nel sito
  / HOME
In moto sui monti della Tolfa

In moto sui monti della Tolfa

Un percorso panoramico e suggestivo, adatto sia ai motociclisti più tranquilli che agli appassionati delle pieghe.

moto
Inauguriamo questa nuova rubrica proponendo un percorso panoramico e suggestivo, adatto sia ai motociclisti più tranquilli che agli appassionati delle pieghe. La bellezza dei paesaggi attraversati e leccitante sequenza di curve e tornanti sapranno infatti regalarvi splendide emozioni, indipendentemente dallandatura che deciderete di adottare. Partenza da Roma, in direzione Nord, percorrendo lAurelia fino a raggiungere Santa Severa. Da qui si piega verso linterno, in direzione di Tolfa, e come per incanto il paesaggio cambia: le case lasciano il posto a grandi pascoli di pecore e cavalli mentre anche il rumore delle auto si affievolisce sempre più. Le condizioni dellasfalto non sono delle migliori, quindi prendetevela comoda, non rischiate inutilmente e godetevi il panorama. La strada migliora negli ultimi Km. prima di arrivare al paese, dove sui tornanti in salita che conducono a questa settecentesca cittadina si danno spesso appuntamento i centauri della zona. Da Tolfa scendiamo verso il Lago di Bracciano, seguendo un percorso ricco di curve e saliscendi, molto divertenti soprattutto per gli amanti della guida sportiva. Per gli appassionati darte segnalo il Castello Orsini-Odescalchi, costruito a Bracciano nella seconda metà del 400 e che conserva al suo interno una splendida collezione di arredi e quadri depoca. Se dopo questa escursione moto-culturale doveste cominciare ad avere appetito potreste visitare lenoteca Vino e Camino, dove con una spesa contenuta gusterete spuntini di carne, zuppe, salumi e formaggi accompagnati da ottimi vini. Allontanandosi dal centro cittadino costeggiamo la riva Nord del lago, un tratto molto frequentato dai motociclisti per lottimo asfalto e le lunghe curve panoramiche che ci portano ad attraversare Trevignano, ai piedi dei i Monti Sabatini. Giunti a questo punto avete tre alternative tra cui scegliere: la prima è imboccare la Cassia e tornare verso Roma, la seconda una puntatina allautodromo di Vallelunga (dista solo 15 Km. da Trevignano), la terza proseguire verso Rieti, godendovi altri Km. di curve e panorami mozzafiato. Buon viaggio di ritorno nel primo caso, altrimenti non perdetevi una visita al borgo medievale di Calcata, costruito su una roccia circolare e in grado di regalarvi unatmosfera surreale e unica. Poco distante il Castello degli Anguillara, nei pressi di Faleria, offre lopportunità di unaltra sosta, prima di raggiungere Rignano Flaminio. Proseguendo verso Est potete scegliere diverse strade, tutte dotate di un buon asfalto e con molte variazioni daltitudine, capaci di sorprendervi ad ogni curva con panorami da cartolina. Noi abbiamo attraversato Poggio Mirteto quindi abbiamo piegato a Sud lungo la stretta e tortuosa provinciale che conduce allAbbazia di Farfa, quindi prosegue riunendosi alla Salaria. Compatibilmente con il tempo che avete a disposizione vi consiglio di esplorare abbondantemente il territorio circostante, una vera manna per i mototuristi con le sue strade lisce e tortuose e gli splendidi paesini arroccati sulle pendici appenniniche. La conclusione naturale di questo itinerario è stata Rieti, dove abbiamo visitato il Duomo, il Palazzo Vescovile e il Palazzo Comunale; considerando che non si vive solo darte vi consigliamo unaltra celebrità della zona, il ristorante Pecora Nera, molto apprezzato dai buongustai locali.
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati