Cerca nel sito
  / HOME
Costa Azzurra. Montecarlo

Il fascino nascosto di Montecarlo

Di Montecarlo è facile ricordare la corte principesca, il Casinò e il gran premio, ma sarebbe riduttivo limitarsi a questo. Ciò che rimane davvero impresso sono le moltissime attrazioni e gli insospettabili panorami che la circondano.

Costa Azzurra
Il Cafè de Paris è senza dubbio un gioiello del turismo monegasco. Creato nel 1868 e rinnovato nel 1988, attualmente la struttura occupa quasi 10.000 metri quadrati di superficie. Vale la pena soffermarsi a respirare l’aria anni Venti del ristorante, stile elegantemente retrò, mentre le sale da gioco, che proseguono nel locale, proiettano nella moderna civiltà del divertimento. Lo spettacolare salone, i bistrot, i negozi, completano il quadro del Cafè de Paris, un’allegoria del XIX secolo appena trascorso. Il Museo Oceanografico di Monaco offre momenti magici. All’attività del museo ha contribuito per anni Jacques Cousteau con le sue avventurose ricerche oltreoceaniche. Il suo carisma è immortalato nella sala delle conferenze dove centinaia di persone, ogni giorno, possono ammirare le proiezioni che illustrano le sue esplorazioni. Più di un milione di visitatori all\'anno: appassionati, curiosi, e turisti affollano le sale del museo dove storia e tradizione scientifica si fondono dando vita ad un sensazionale ritratto a tutto tondo del meraviglioso mondo sommerso. Da non perdere sono le immense vasche dell\' \"acquarium\" (90 vasche alimentate direttamente da acqua marina), un mare in miniatura che comprende specie marine di ogni genere, incluse quelle delle aree tropicali. Su entrambi i lati del museo si estendono i magnifici ottocenteschi giardini di Saint Martin, dove la natura diventa spettacolo. Altra spettacolare creazione sono i giardini giapponesi. Realizzati per soddisfare un desiderio della principessa Grace, sono situati nella via a lei dedicata, in una superficie di 7000 metri quadrati abbellita da richiami orientali, cascate, case da the, torrenti e giardini zen. Ed ancora, da non perdere la Cattedrale di Monaco, completamente ricostruita, e la Torre dell’Orologio del Palazzo del Principe in pietra bianca di La Turbie, dedicata all’Immacolata Concezione. Gli appartamenti ufficiali del sontuoso palazzo del principe sono aperti al pubblico, così come i saloni storici e le gallerie. E infine il Casinò. Non si può dire di essere stati a Montecarlo se non si è visitata la “cittadella” del gioco d’azzardo più famosa al mondo. La facciata neoclassica si apre su una vasta scalinata che precede il salone dell’ Opera. L’edificio principale si estende sul suo lato sinistro con la serie delle famose sale per i giochi d’ azzardo. Di fronte al Casinò, sono disposti magnifici tappeti di diverse specie di piante e di fiori. Nella facciata rivolta verso il mare, invece, ci sono le terrazze soleggiate, dalle quali è possibile giungere al “Vasarely’s Hexagrace”, un incredibile lavoro geometrico che armoniosamente decora il tetto del Centro del Congresso e dell’Auditorium.
Saperne di più su
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati