Cerca nel sito
  / HOME
Ferrara: dai balli di corte ai balli di strada

Ferrara: dai balli di corte ai balli di strada

La città estense ospita il Ferrara Buskers Festival, l'appuntamento dove i migliori artisti da strada si ritrovano per presentare le loro performance più fantasiose.

Musicisti davanti al Duomo di Ferrara
© Ella Studio
Quando si visita Ferrara la prima impressione è quella di trovarsi direttamente nel Rinascimento, in una delle corti più sfarzose dell’epoca. Città d’arte e di cultura, è formata da un intrigo di strade irregolari che circondano i quartieri costellati da splendidi palazzi, chiese, piazze, giardini e case. Nel grande scrigno di tesori che racchiude ecco via via profilarsi il maestoso Castello Estense, l’unico in Europa ad essere circondato dalle acque di un ampio fossato, la splendida Cattedrale consacrata a San Giorgio, la Loggia dei Merciai, il Palazzo dei Diamanti, il Palazzo Schifanoia solo per citare i monumenti più noti.

In una città cosi a misura d’uomo, dove il modo migliore è quello di girare in bicicletta e dove tutto è a portata di mano, non possono mancare di certo manifestazioni storiche che rievocano lo sfarzo dei secoli passati, come quella dedicata al Palio di San Giorgio, il più antico d’Italia, o avvenimenti musicali di rilievo come il Ferrara Buskers Festival, giunto quest’anno alla sua 23esima edizione. Per l’occasione, tra il 20 e il 29 agosto, la città estense si trasforma nella cornice internazionale dell’arte da strada, in un panorama multietnico dal sapore fiabesco. Già, perché tra armonie magiche ed atmosfere incantate i suoni si mescolano ai colori, le danze si fondono con le meraviglie create dagli artisti da strada, regalando quello stupore che ci riporta bambini.

Il Ferrara Buskers Festival è l’appuntamento più importante a livello mondiale per quel che riguarda la musica da strada, e quest’anno vede partecipare la Francia come nazione ospite, uno dei paesi nei quali è più in voga l’attività dell’arte di strada. Quattro gruppi francesi, tra i 20 presenti al festival, e numerosi artisti doneranno al pubblico le loro doti creative, mescolando il loro talento con le note e le fantasie dell’entusiasmante manifestazione estense.

Quando nacque il festival, nel 1988, l’intento era quello di valorizzare la figura del musicista di strada e di far conoscere una città ricca di storia e di fascino: obbiettivi pienamente riusciti vista la presenza, nelle scorse edizioni, di oltre 800 mila spettatori. I protagonisti sono artisti girovaghi che regalano poesia e buonumore in un turbinio di spettacoli, musica, balli, performance fantasiose e costumi appariscenti. Non resta che farsi catturare dal fascino dei buskers, quindi, interagire, addentrarsi nei vicoli cittadini ed immergersi nei loro suoni. E respirarne lo spirito bohémienne, quest’anno dal tocco francese.

Inforamzioni

www.ferrarabuskers.com

Leggi anche:
Ferrara, la gloriosa
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100