Cerca nel sito
  / HOME
Viaggi 2012 fine del mondo: città della fortuna

Città portafortuna del 2012

Anno bisesto anno funesto? Niente paura. Ecco i rituali anti-sfortuna nelle città italiane più visitate

Roma Quattro Fontane Trevi
©Shutterstock
Il giorno dopo “il giorno che non esiste” (ovvero il 29 febbraio), ecco un simpatico vademecum per combattere la sfortuna che, stando ad alcune credenze popolari, ci condizionerà durante il 2012, anno bisestile particolarmente carico di aspettative (leggi anche: 2012, sarà la fine del mondo?).

Molte città vantano luoghi speciali dove la fortuna sembra aver trovato casa e da qui sono nati tanti piccoli riti per propiziare la buona sorte. A Firenze, ad esempio, uno dei monumenti più famosi è la Fontana del Porcellino, che si trova vicino al Ponte Vecchio ed è conosciuto fra i turisti di tutto il mondo per essere un vero porta fortuna. La tradizione popolare dice, infatti, che strofinare il naso del porcellino (che in realtà è un cinghiale) garantisce buona sorte. Per avere ancora più fortuna, si può tentare di mettere una monetina in bocca al porcellino: se cadendo oltrepassa la grata dove cade l’acqua, si avrà una dose extra di fortuna! 

Una visita a Milano non può prescindere da una passeggiata nella Galleria Vittorio Emanuele II, che collega Piazza della Scala a Piazza Duomo. Vero e proprio “salotto dei milanesi”, la Galleria conserva anche il famoso mosaico del toro, considerato tradizionalmente un portafortuna. Si dice, infatti, che fare una giravolta con il tallone del piede destro sui testicoli del toro sia di buon auspicio. Chiunque arriva in città ne approfitta per “schiacciare le palle del toro” sperando in un anno fortunato!

La tragedia shakespeariana di Romeo e Giulietta attira ogni anno a Verona migliaia di visitatori, ansiosi di conoscere i luoghi nei quali, secondo la tradizione, sono ambientate le vicende dei due sfortunati amanti. La casa di Giulietta, con il famoso balcone, è meta di un autentico pellegrinaggio di turisti, in cerca anche di un po’ di fortuna: si dice infatti che toccare il seno della statua di Giulietta che si trova nel giardino sia di buon auspicio.

E che dire di Roma? Uno dei simboli della Capitale, la Fontana di Trevi, è anche sede di uno dei rituali portafortuna più conosciuti al mondo. Lanciare una monetina nella fontana voltandole le spalle, augura infatti un ritorno nella città eterna e la speranza di vedere avverato il desiderio espresso durante il lancio. La superstizione dei turisti ha anche un risvolto benefico: tutte le monete raccolte dal Comune nella fontana vengono infatti donate alla Caritas.

Per alloggiare in una di queste città, Hotels.com propone hotel centrali a prezzi convenienti.

Leggi anche:
29 febbraio, il giorno che non esiste
101 posti da NON vedere prima di morire
Viaggi del 2012: le migliori mete


Correlati per territorio
  • Valenza, la capitale dell'oro brilla nel Monferrato
    Courtesy of ©Facebook.com/Associazione-Amici-del-Museo-DArte-Orafa-Valenza-1597170197166816

    Valenza, la capitale dell'oro brilla nel Monferrato

    La cittadina piemontese rappresenta uno dei principali Distretti dell'Oro d'Italia oltre che un importante punto di riferimento su scala internazionale
  • Toscana, la villa storica di Uliveto Terme
    © Associazione Dimore Storiche Italiane

    Toscana, la villa storica di Uliveto Terme

    La località toscana diventata celebre per le fonti termali ospita anche una villa quattrocentesca riccamente decorata
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati