Cerca nel sito
  / HOME
24 ore nella Firenze cool

24 ore nella Firenze cool

Ventiquattr'ore a Firenze all'insegna del nuovo. Una giornata imperdibile nella Firenze che cambia, in sette tappe.

Il battistero di San Giovanni Battista davanti il duomo di Firenze
©courtesy of Old England Stores
Da un lato la Firenze classica con i musei d’arte antica, i bar storici, i ristoranti tradizionali. Dall’altro una Firenze inedita, camaleontica, poliedrica, in costante evoluzione, con un crescendo di locali e ristoranti nuovi, ma anche inaugurazioni di boutique e spazi inusuali che arricchiscono il territorio urbano di frizzanti novità. Restaurant-cafè freschi di restyling come il lussuoso Helvetia & Bristol, laboratori di pasticceria per seduzioni gastronomiche, boutique sperimentali: questa è la Firenze che cambia.

Si può cominciare la giornata in via Maggio 61 assaporando le proposte di Dolcissimo, un laboratorio di pasticceria inaugurato nel cuore della città. Uno spazio delicato in cui l’elegante arredo si ispira ai caffè tradizionali dei paesi nordici. L’idea di una prima colazione qui ha la seduzione di una torta al cioccolato fondente e peperoncino, di squisiti pasticcini di crema e frutta, di biscotti alle nocciole, di raffinati caffè e cioccolatini.

Fresca di novità è la centralissima boutique di via Por Santa Maria 49, Coccinelle, che recupera un nuovo look fatto di colori moka, acciaio brunito, legno di noce e plexi fumé che donano charme all’ambiente, regno di abbigliamento e oggettistica glam. Non può mancare un salto all’Universo Sanchez, in via il Prato 57/59, mille metri quadri di loft ampliato dal garden estivo, con un’inedita area risto-benessere dove si mangia su sedute basse tra colori, suoni e luci di grande suggestione.

Dopo il pranzo ci si può dedicare all’arte, fuori dagli schemi naturalmente: la novità del 2005 si chiama Quarter, uno spazio d’arte in viale Giannotti 81 ispirato alle moderne Kunsthalle d’Europa.  Per l’aperitivo non c’è che l’imbarazzo della scelta, ma il più trendy è il nuovo restaurant lounge-bar che vanta la firma del designer Gaetano Pesce, Il Cestello in piazza del Cestello 8. Un ambiente ironico che gioca con colori e trasparenze per aperitivi, pranzi e cene anche open air con vista su Ponte Vecchio, stuzzicando frittatine, bocconcini di bufala, polpettine e sfizi.

E’ giunta l’ora di cena. Si consiglia  il ristotheatre più glam del momento, l’Otel di via Generale della Chiesa 9. Un grande spazio per l’avanspettacolo in chiave contemporanea dove si sperimenta la formula “cena + scena”, con una compagnia stabile di ballerine, comici e circensi che si esibiscono davanti a un pubblico intento a godersi una raffinata cena.  

Saperne di più su
Correlati per regione
  • Sovana e il suo tesoro
    ©iStockphoto

    Sovana e il suo tesoro

    Il borgo in provincia di Grosseto tra storia e leggenda, cosa sapere sul paese natale di Papa Gregorio VII
  • La Toscana che profuma di olio
    istockphoto.com

    La Toscana che profuma di olio

    L'olio Toscano IGP è un'eccellenza che vanta una tradizione secolare ed un gusto inconfondibile
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati