Cerca nel sito
Australia location film Pirati Caraibi Johhny Depp Queensland

Australia: i Pirati dei Caraibi nel Queensland più bello

La vendetta di Salazar stravolge la saga e porta Johnny Depp & Co. su spiagge meravigliose, diverse dalle solite.

Walt Disney
Non lanciatevi alla ricerca del Tridente di Poseidone in giro per i sette mari, sarebbe inutile… Come è facile immaginare, molte delle scene di un film come il Pirati dei Caraibi: la Vendetta di Salazar di Joachim Rønning ed Espen Sandberg sono infatti, inevitabilmente, girate in (giganteschi) interni o con l'aiuto di green screen e inserti digitali. Eppure ciò non toglie che la Disney abbia dovuto, o potuto, uscire 'allo scoperto' e sfruttare alcune location da sogno per creare le cornici adatte alla nuova uscita del capitano Jack Sparrow di Johnny Depp.

Stavolta troviamo il nostro sconclusionato e cinico (anti)eroe catapultato in una nuova e travolgente avventura quando dei letali marinai fantasma fuggono dal Triangolo del Diavolo, guidati dal terrificante Capitano Salazar (Javier Bardem), decisi a uccidere ogni pirata del mare… soprattutto Jack. La sua unica speranza di sopravvivenza risiede nel leggendario Tridente di Poseidone: per riuscire a trovarlo Jack dovrà formare una precaria alleanza con la brillante e affascinante astronoma Carina Smyth (Kaya Scodelario) e con Henry (Brenton Thwaites), un giovane e risoluto marinaio della Royal Navy. Capitan Jack si metterà al timone della sua nave, un piccolo e malandato vascello, per sconfiggere la sorte avversa e scampare al nemico più forte e crudele che abbia mai affrontato.

Un'ultimo capitolo (ma più probabilmente "penultimo") al quale si pensa da molto tempo, visto che già a inizio 2014 i registi avevano annunciato di voler girare a Puerto Rico e New Orleans, assecondando la volontà del produttore Bruckheimer di girare in Louisiana e approfittando di aree note e già sfruttate dal franchise. Le riprese iniziarono invece solo l'anno dopo, dopo il via libera alla produzione arrivato nel febbraio 2015 con l'offerta del governo australiano alla Disney di circa 20 milioni di dollari di incentivi (inizialmente destinati al remake di 20.000 leghe sotto i mari) e lo spostamento della lavorazione in Australia, nei Village Roadshow Studios sulla magnifica Gold Coast e nel Queensland, principalmente a Port Douglas, nell'estremo nord della regione.

Aree molto apprezzate e da molti, come abbiamo visto per i recenti Paradise Beach e Kong: Skull Island, o come il San Andreas (girato tra Brisbane, Lockyer Valley e Elanora) citato dal responsabile locale Ian Walker. E che sembrano indicare una tendenza che corrisponde alle aspettative del Ministro per le Arti australiano, George Brandis: "Il quinto film della saga dei Pirati dei Caraibi concentrerà l'attenzione di tutto il mondo sull'Australia come destinazione privilegiata per il cinema. Il nostro investimento nell'attrarre il film porterà sostanziali benefici all'industria cinematografica e all'economia". "Le produzioni internazionali come quella della Walt Disney giocano un grande ruolo in questo senso, - ha ricordato Tracey Vieira, Amministratore Delegato di Screen Queensland, - anche per l'impiego e lo sviluppo di opportunità per i talenti e i tecnici del Queensland".

E se anche Geoffrey Rush si è divertito a perdersi tra le location del film e la Sydney dove avrebbe di lì a poco dovuto portare in scena il Re Lear ("Ero lì, in shorts, camminando su e giu per la spiaggia della Gold Coast nel Queensland, che curiosamente era dove da bambino facevo abitualmente le vacanze con la mia famiglia… Non è stato facile mescolare il 'Lear' mentre giravo i 'Pirati' e mi tornavano in mente i miei ricordi di infanzia"), le location principali scelte dai registi sono ormai scoperte. Grazie anche a siti e magazine come il Gold Coast Bulletin sarà possibile identificare - più o meno - la caraibica St. Martin ricostruita in quel di Maudsland (località rurale già sede del Warner Bros. Movie World), le undici enormi imbarcazioni costruite tra muri di green screen nella 'Ship Arena' all'esterno degli Studios di Helensvale o quella ospitata dalla spiaggia del Doug Jennings Park al Southport Spit (abbandonato a causa del maltempo per riparare - con la Dying Gull - presso la settentrionale Raby Bay a circa 80 chilometri). O con più facilità, e potenzialità turistiche, gli scenografici panorami della giungla e del Mount Tamborine, delle Whitsunday Islands o di Whitehaven Beach, o quelli di Boulders Beach a Lennox Head, nello stesso New South Wales di Hastings Point, dove i più romantici potrebbero tentare di replicare la 'sala da cerimonie' improvvisata in una imponente carcassa per il matrimonio di Jack Sparrow con la Beatrice Kelly di Hannah Walters.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100