Cerca nel sito
sesto san giovanni lombardia natura giardini itinerari

Sesto San Giovanni: il giardino di Villa Marzorati-Zorn

Il parco è un bel polmone verde perfetto per gite e passeggiate in famiglia

villa marzorati zorn sesto san giovanni parco natura fontana
Courtesy of ©Occhigatta/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0
Parco di Villa Zorn
Venuto alla luce nella prima metà del 1800 a seguito dell’edificazione della Villa omonima, il giardino di Villa Marzorati-Zorn è di certo il più bell’esempio di polmone verde di Sesto San Giovanni. Inizialmente assai noto per le innumerevoli specie botaniche piantumate al suo interno, il giardino, nato nel pieno stile ottocentesco, conserva tutt’ora alcune delle caratteristiche che potevano ammirare i nobili dell’epoca e di cui oggi possono godere tutti coloro abbiano il desiderio o la necessità di attraversarlo.

Posto di fronte ad un edificio dallo stile puramente neoclassico il cui corpo centrale è leggermente rivolto ed proteso verso il parco, villa che all’epoca era la sfarzosa dimora dell’aristocratica famiglia dei Marzorati, si trattava di un classico giardino all’italiana i cui sentieri erano delimitati da alte siepi di bosso ed alloro e del quale oggi è sopravvissuta la sola fontana commemorativa. Intorno al giardino si allargava un parco dall’aspetto tipicamente inglese che ospitava un numero superiore a cinquecento di specie tra fiori tropicali, piante esotiche ed erbe aromatiche.

Nel corso del tempo nuove specie e piante sono state aggiunte all’interno del parco al fine di aumentare l’importanza e la varietà di proposta offerta all’interno dello stesso. L’intero complesso è stato poi rilevato nel 1870 dalla famiglia di funzionari austriaci Zorn che abbellì l’edificio con le opere pittoriche, quadri ed affreschi, di Gustav Zorn. Nel secondo dopoguerra la villa, con il parco ed il giardino, divenne proprietà del comune di Sesto San Giovanni, compresa la nuova collinetta edificata sul lato nord al fine di ammirare la campagna e la natura circostante.

Oggi la villa è la sede di un gran numero di associazioni ed enti, ma lo è in particolar modo della biblioteca centrale di Sesto. Il parco invece non è più privato ma completamente aperto al pubblico e di recente è stato oggetto di riqualificazione da parte del comune che ha focalizzato i lavori nel creare un’area gioco per i bambini rendendo pertanto il giardino un luogo particolarmente adatto a gite e passeggiate domenicali per tutta la famiglia.

Leggi anche:
Lombardia: 5 itinerari nella natura dei parchi più belli
Lombardia nel piatto: 5 tour a caccia di ricette speciali

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100