Cerca nel sito
Firenze Toscana Pescara Isernia Bolzano Città donne

Firenze, la città più women friendly d'Italia

Al primo posto di questa speciale classifica anche Pescara. A seguire Isernia e Bolzano, seguite da Milano e Teramo. 

Panorama di Firenze<br>
© Thinkstock
Tramonto su Firenze
PERCHE' SE NE PARLA Firenze e Pescara sono le città più women-friendly in Italia. A rilevarlo l'Index Women Friendly, che prende in considerazione 19 indicatori: dai parametri economici (il tasso di occupazione e di disoccupazione femminile, le imprese femminili e la loro densità territoriale, il rapporto tra nuove imprese femminili iscritte e cessate) a quelli sociali (i servizi del welfare legati alla sanità e gli asili, sicurezza, cultura, servizi alle persona, rete distributiva). In vetta troviamo quindi Pescara e a Firenze (prime con 14,7 e 14,5 punti); a seguire, a parità di punteggio (14,0), ci sono Isernia e Bolzano, seguite da Milano e Teramo (13,9). Tenendo conto delle soltanto variabili economiche, è Milano a vincere, seguita da Monza e Brianza. Al terzo posto Firenze, Roma e Prato. Considerando soltanto i parametri sociali, L'Aquila è prima, seguita da Pescara, Isernia e Chieti. 
 
PERCHE' ANDARCI Considerata la capitale del Rinascimento, Firenze vanta un eccezionale patrimonio d'arte, conservato in gran parte negli oltre 70 musei cittadini. Tra questi di estrema importanza sono la Galleria Palatina, la Galleria dell'Accademia con il David di Michelangelo, il Museo Nazionale del Bargello con le sculture del Rinascimento, il Museo di San Marco con le opere del Beato Angelico. E poi abbiamo il Duomo, Santa Croce, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti. Ma il vero simbolo della cittadina toscana è la Cupola, dalla quale si gode un fantastico panorama sulla città, oltre che sull'interno della Cattedrale. Di lato alla facciata il campanile di Giotto.
 
DA NON PERDERE E' in corso, presso il Polo Museale Fiorentino, la mostra dedicata a "Donne protagoniste nel Novecento": si tratta di un percorso attraverso la moda del XX secolo, con abiti e accessori appartenuti a donne che si sono messe in evidenza nel corso del Novecento e continuano a distinguersi in discipline e campi diversi, attraverso i quali manifestano la propria creatività. Il percorso espositivo si snoda attraverso le sale della Galleria, iniziando con i preziosi capi realizzati da Rosa Genoni, seguita dalle tuniche realizzate da Fortuny appositamente per Eleonora Duse e i leggendari abiti di donna Franca Florio. Ma sono davvero tanti gli abiti in mostra, più o meno famosi.
 
PERCHE' NON ANDARCI Firenze è una delle "grandi" in Italia e una visita qui dovrebbe essere obbligatoria. Sicuramente, però, è un peccato limitare la scoperta della città a una o due giornate, come molto spesso si fa. Calcolate che, tra attesa e visita, per visitare gli Uffizi potreste impiegare anche 3 ore.

COSA NON COMPRARE Per il vostro shopping ci sono luoghi molto interessanti: sia per gli amanti del vintage, che per chi cerca qualche buon outlet. Se siete alla ricerca di un gioiello speciale, sul Ponte Vecchio si trovano diversi laboratori orafi. Se avete voglia di tornare a casa con un souvenir low profile, non vi preoccupate: il giglio vi farà sempre compagnia.

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100