Cerca nel sito
HOME  / cuore
umbria borghi itinerari romantici

Umbria, la Spello che arriva dritta al cuore

Alla scoperta del borgo gioiello umbro per una rilassante fuga romantica

Spello, Umbria
Courtesy of©iStock
Spello
C'è chi la conosce per la sue splendide Infiorate che ogni anno colorano le strade in occasione della festività del Corpus Domini, e c'è chi, invece, si è innamorato dei suoi scorci pittoreschi. Spello è un delizioso gioiello umbro che offre una cornice unica per qualsiasi fuga romantica da non dimenticare. La sua posizione arroccata su uno sperone del Monte Subasio, tra Assisi e Foligno, la rende una meta capace di soddisfare ogni tipo di gusti ed esigenze, sia che si vada alla ricerca di incomparabili bellezze paesaggistiche, che non deludono grazie alla sua collocazione a cavallo tra montagna, collina e pianura, sia che si desideri scoprire un borgo ricco di tesori carichi di storia e di cultura.

Per rendersene conto basterbbe concedersi un piccolo itinerario alla scoperta delle numerose testimonianze di epoca romana con la cinta muraria che è diventata fondamenta per la città medievale e i resti del teatro, dell’anfiteatro, delle terme e delle porte, tra cui le splendide Porta Consolare, Porta Urbica e Porta Venere. Durante la visita si scoprono luoghi dalle atmosfere uniche tra cui le suggestive chiese di Santa Maria Maggiore con la spettacolare Cappella Baglioni dipinta dal Pinturicchio, Sant’Andrea che ospita la tavola Madonna e Santi del Piunturicchio, la Chiesa di San Lorenzo con i resti dell’edifico del XII secolo, la Chiesa romanica di San Claudio e la Chiesa Tonda appena fuori dall’abitato.

Da non perdere il Palazzo Comunale, nel quale sono presenti iscrizioni romane, due ritratti di età Flavia, la biblioteca con il mobilio di fattura veneziana e il rescritto di Costantino, datato 333.337 d.c., che sfoggia una preziosa fontana esterna cinquecentesca adornata dallo stemma di Giulio III. Nella Pinacoteca civica, invece, si possono ammirare interessanti opere che coprono il periodo di tempo dal Quattrocento al Settecento. Deliziosi, infine, i mercati settimanali così come le numerose prelibatezze enogastronomiche della tradizione da gustare nelle 20 attività di ristoarazione, le 3 enoteche, gli 11 lounge bar, caffè, gelaterie e sale da tè.

Leggi anche:
Perugia: occasioni golose da non perdere
Umbria: dagli Etruschi con un primato
A Perugia un bacio fa novanta
A Perugia è cioccolatomania

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100