Cerca nel sito
  / HOME
Ascoli Piceno: andar per mostre in bicicletta

Ascoli Piceno in bicicletta inseguendo l'arte

Art bike: in sella per scoprire i più bei centri storici italiani in occasione della mostra sull'Astrattismo in corso fino al 30 maggio

Portici di Ascoli Piceno
©Caffè Meletti
Non è la prima volta che un evento artistico si trasforma in spunto per un weekend o una vacanza alla scoperta di una città. La città in questione, questa volta, è Ascoli Piceno e l’evento culturale è la mostra sull’Astrattismo della Collezione Fiocchi, aperta fino al 30 maggio in una delle fortezze rinascimentali più belle in Italia: il Forte Malatesta di Antonio da Sangallo. La mostra “Aspetti di arte astratta” riunisce un importante nucleo di opere che raccontano le dinamiche dell’arte contemporanea in Italia. 230 opere in tutto, delle circa 500 sull’astrattismo, raccolte in oltre cinquant'anni da Serafino Fiocchi, collezionista ascolano, dal grande intuito, raffinato e curioso. E la mostra si trasforma in occasione per dedicare almeno un fine settimana ad Ascoli Piceno. E magari dedicarsi alla visita su due ruote, approfittando del noleggio compreso nel prezzo del biglietto e di una godibilissima pista ciclabile.

Così, pedalando, si va alla scoperta della città di travertino, delle 18 chiese romaniche e dei palazzi e di uno dei paesaggi più belli d’Italia. E poi ancora severe torri medievali e raffinati palazzi rinascimentali, chiostri raccolti e piccole vie, piazze scenografiche, vecchie botteghe artigiane e locali dal design modernissimo. Si scopre così che Ascoli, oltre ad essere una città di grande cultura, è anche una città del bon vivre: antiche dimore trasformate in residenze di charme, caffè storici come il Meletti, trionfo del liberty e vera istituzione cittadina dove ogni giorno per intellettuali ed artisti si rinnova il rito della lettura dei giornali di primo mattino o di un sorso della famosa anisetta più tardi, una cucina sontuosa e felice come emblematicamente sintetizzata dalla tradizione dei fritti, a cominciare dalle famose olive ascolane.

Naturalmente Ascoli Piceno è conosciuta anche come la città delle 100 torri: da non mancare quindi la passeggiata di via delle Torri tra botteghe di ceramisti e liutai, tradizione settecentesca, quest’ultima ancora rintracciabile in qualche bottega nascosta. Non mancano poi sistemazioni “da museo”, come la Residenza 100 torri, splendido hotel de charme ricavato nelle scuderie di un palazzo del XIII secolo e negli ambienti di una delle vecchie fabbriche di famiglia. Infine, per chi avesse un po’ di tempo e di curiosità in più, appena fuori il capoluogo, lo sguardo si posa su ampie vallate in un continuo saliscendi di dolci colline, fino ai monti dell’Appennino spesso ammantati di neve.

Vai alla GUIDA ASCOLI PICENO

Altre idee per VACANZE ON THE ROAD e ARTE E CULTURA

ARTE.IT, motore di ricerca sull’arte

Leggi anche
I Love Shopping in Ascoli Piceno

Informazioni utili
Il costo del biglietto alla mostra è di 4 euro (1 euro per gli studenti e 5 euro biglietto unico per le famiglie). Per chi vorrà utilizzare la bicicletta per raggiungere il Forte Malatesta il costo del noleggio sarà comprensivo del biglietto d’ingresso alla mostra.  Altre informazioni: www.ascolimusei.it
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati